ALBA ADRIATICA – E’ durata 14 giorni la fuga di Aquilino Guarnieri, 44enne rom di Alba Adriatica. L’uomo, che si era allontanato da una comunità di recupero delle Marche, dove stava scontando di fatto una condanna fino al 2021 per reati contro il patrimonio e spaccio di stupefacenti, si è consegnato ai carabinieri di Alba Adriatica, stufo di dover vivere sempre rintanato e col timore di essere scoperto.

Il 10 febbraio scorso, il rom aveva ottenuto un permesso per andare a trovare la moglie detenuta a Castrogno. Da quel giorno non aveva più fatto ritorno in comunità ed era ricercato dai carabinieri di Marche e Abruzzo. Ora anche lui, dopo le formalità di rito, è stato condotto presso il carcere teramano.

Aquilino Guarnieri non è nuovo a simili sortite: lo scorso anno si allontanò da una comunità terapeutica del Molise, ma venne rintracciato e arrestato dai carabinieri di Alba Adriatica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 465 volte, 1 oggi)