SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Torna il grande subbuteo a San Benedetto del Tronto. Sabato 21 e domenica 22 febbraio il palasport “Bernardo Speca” ospiterà la diciannovesima edizione della Coppa Italia a squadre che, insieme ai campionati italiani, è considerata la competizione più esaltante dell’intera stagione. Il weekend vedrà protagonisti anche i settori giovanili, visto che sono contestualmente in programma i campionati italiani a squadre riservati agli atleti under.

Sono 34 i club iscritti che arriveranno fin da venerdì da tutta Italia: dalla neonata associazione di Aosta, passando per le squadre siciliane, tutto lo stivale è praticamente rappresentato. Un  livello di partecipazione che è andato ogni più rosea aspettativa, visto che la competizione arriva nel bel mezzo dell’inverno e che anche le associazioni sportive risentono della crisi economica e quindi sono costrette a selezionare gli impegni a cui prendere parte.

La competizione è concepita nello spirito della “Fa Cup” inglese di calcio, concede cioè sulla carta a tutte le squadre, indipendentemente dalla categoria di appartenenza, di lottare per la vittoria. Questo la rende particolarmente affascinante perché a nessun club è preclusa a priori la partecipazione o la possibilità di affrontare i club più blasonati del Paese.

La giornata di sabato sarà riservata alle qualificazioni. Le squadre saranno divise in gironi molto ampi e si affronteranno dalle 9 di mattino fino al tardo pomeriggio. Domenica le migliori 16 (sempre dalle 9) daranno vita alla Coppa Italia Master, le altre invece competeranno per la Coppa Italia Cadetti. Sempre la domenica toccherà anche alle formazioni giovanili che disputeranno invece i Campionati Italiani. Ben 11 le formazioni iscritte, quasi un record di partecipazione.

Nei due giorni saranno circa trecento, tra atleti e accompagnatori, le persone che graviteranno su San Benedetto.

“San Benedetto torna ad ospitare gli atleti del subbuteo – spiega il vice sindaco e assessore allo sport Eldo Fanini – la Coppa Italia è il primo evento del 2015. Siamo contenti che l’accordo con la Fisct ci permetta di disputare nei prossimi mesi anche i campionati italiani a squadre, quelli individuali e soprattutto il Campionato del mondo in programma a settembre. Per la Città è un privilegio dal punto di vista sportivo perché, dallo scorso anno, è centro federale ed è un vantaggio dal punto di vista turistico perché gli eventi in periodi di bassa stagione faranno affluire a San Benedetto migliaia di atleti con i loro accompagnatori”.

Come per i precedenti eventi federali, la Fisct ha organizzato la manifestazione in collaborazione con il Comune di San Benedetto e il patrocinio della sezione provinciale del Coni con la preziosa collaborazione della Stemar Viaggi che cura l’ospitalità delle associazioni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 734 volte, 1 oggi)