SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Non vi é ancora l’ ufficialità della formazione che domenica scenderá in campo contro il Fano ma le idee di mister Paolucci sembrerebbero piuttosto chiare.

Aggressività, compattezza e densità saranno gli elementi principali dei quali i rossoblu si serviranno per conquistare i 3 punti. Proprio per questo, come sostenuto nei giorni scorsi dal tecnico della Samb, non sará esclusa la presenza di Menicozzo che, qualora disputasse la gara, verrebbe schierato davanti alla difesa: “Mi sono rimesso fisicamente ormai da due settimane ma qualunque scelta dovesse effettuare il mister la accetteró – ha dichiarato il giocatore – Non so se verrò impiegato dal primo minuto ma mi metterò comunque a disposizione”.

Non é detto inoltre che il modulo potrebbe cambiare nel corso dei 90 minuti: “Durante gli ultimi allenamenti il mister ci ha fatto ruotare al centrocampo facendoci ricoprire più ruoli e questo perché bisogna essere sempre pronti a tutto avendo anche più alternative – ha spiegato Menicozzo – Il match contro il Fano si prospetta delicato e non sará escluso un cambiamento tattico nell’ arco della gara. Noi saremo aggressivi e con la consapevolezza che gareggeremo contro una buona squadra alla quale peró non abbiamo nulla da invidiare. Forse sarebbe stato meglio disputare subito questa partita senza la pausa ma ad ogni modo ci siamo allenati bene. Siamo pronti per questa sfida che sarà importante proprio come tutte quelle che verranno”

Un duello che verrà impegnate la miglior difesa contro il miglior attacco. Numeri, tuttavia, che non sembrano destare preoccupazioni: “I numeri valgono poco. Vanno sicuramente valutati ma quel che conta é ció che viene fatto in campo – ha proseguito il centrocampista – Se mi dicessero di firmare ora per un pareggio non accetterei assolutamente. É vero che nel calcio nulla deve essere scontato ma é pur vero che noi abbiamo tutte le carte in regola per fare una buona prestazione. Nel girone di ritorno tutto può accadere e proprio per questo ogni incontro va disputato come se fosse l’ ultimo”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 696 volte, 1 oggi)