SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Che non si fossero mai amati è risaputo, ma un attacco così esplicito non ha sicuramente precedenti. Marco Calvaresi azzanna Margherita Sorge sui dati turistici dell’estate 2014, dopo che l’assessore al turismo aveva attribuito la vittoria di Senigallia su San Benedetto al maggior numero di campeggi (15 a 1) e di strutture alberghiere (77 a 73) del comune anconetano. “Nonostante questo, nel settore alberghiero siamo avanti per arrivi ma soprattutto presenze”.

Immediata la replica dell’albergatore rivierasco, contemporaneamente pure Presidente del Consiglio Comunale: “Quando sarebbe auspicabile un doveroso silenzio, qualcuno si sbilancia nei numeri confondendoli, a supporto dei fatti è necessaria una verifica dello stato dell’arte”.

Ecco quindi il conto di Calvaresi, con annesso confronto con Senigallia: “Senza camping, 1, strutture a San Benedetto: 76 hotel (tre più di quelli registrati dal Comune, ndr), 7 affittacamere, 1 agriturismo, 78 bed&breakfast, 4 case per ferie, 14 case per vacanze, 1 country house, 1 ostello, 17 residence, 1 residenza storica. Totale 200 attività ricettive coperte. Senza camping, 14, strutture a Senigallia: 76 hotel, 11 agriturismi, 6 residence, 9 country house, 32 bed&breakfast, 2 case delle vacanze e 1 ostello. Totale 138. Impiegate il vostro tempo in maniera migliore”.

La polemica può avere inizio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 766 volte, 1 oggi)