SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nel pomeriggio del 29 gennaio l’Amministrazione Comunale ha ricevuto Roberto Bassi per congratularsi per la conquista, da parte del pugile sambenedettese, del titolo italiano dei pesi supermedi ottenuta nella serata del 10 gennaio al Palacaselle di Arezzo.

Ad accogliere il neo campione, che era accompagnato dal papà Fernando e dal fratello Pietro, il sindaco Giovanni Gaspari, che gli ha consegnato una targa ricordo, l’assessore Paolo Canducci e il consigliere Roberto Bovara. Con Bassi c’era anche Christian Giantomassi, allenatore di Bassi e a sua volta vincitore, circa 20 anni fa, dello stesso titolo ora conquistato da Bassi.

Nel colloquio con gli amministratori, Bassi ha ripercorso le tappe della preparazione che lo ha condotto alla conquista del titolo iridato, sottolineando in particolare quanto importanti siano stati i primi passi mossi nella palestra del Palasport “Speca” oggi intitolata al campione del passato De Panicis.

Durante la conversazione è emersa la possibilità di ospitare proprio a San Benedetto il match in cui Bassi difenderà il titolo. Un’ipotesi che ha trovato pronto accoglimento da parte del Comune.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 383 volte, 1 oggi)