SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Fano, in trasferta, e Civitanovese, in casa. Più insidiosa, sulla carta, la prima partita, considerando il cammino non eccezionale dei rossoblu fuori dal “Riviera delle Palme”, mentre in casa, ad eccezione del rocambolesco rovescio con il Campobasso, mostrano numeri impressionanti: nove vittorie oltre alla sconfitta già accennata, 28 gol fatti in 10 partite, solo 5 subiti di cui 3 proprio con il Campobasso.

Si tratta di due incontri fondamentali per i rossoblu, che in questo mese di gennaio hanno compiuto una piccola “rimonta”, complice anche un calendario molto abbordabile: 10 punti in 4 partite con il solo pareggio di Giulianova, contro i 6 del Fano (che non vince dal 4 gennaio a Matelica, tre punti molto pesanti anche se contestati dai padroni di casa).

Samb che ha recuperato due punti sulla capolista Maceratese, che pure ha superato agevolmente i due scogli Fano-Civitanovese, e ben 8 alla Civitanovese, in crisi nera.

Certo il cammino della Samb, previsto già dal direttore sportivo Arcipreti dopo il 4-0 alla Recanatese del 21 dicembre, dopo gli striscioni polemici dei tifosi nei suoi confronti (“Vedremo la classifica tra un mese”, disse) è favorito dal livello delle avversarie e i prossimi due turni saranno di ben altro spessore. Certo è che gli aggiustamenti di dicembre consentono a questa formazione di essere un po’ più equilibrata, anche se restano immutate le due pecche evidenziate fino ad ora: una trasformazione in negativo quando si gioca in trasferta, e una difesa che, sempre fuori casa, subisce sempre un gol.

Proprio per questo riteniamo possibile che nelle partite esterne Paolucci possa modificare l’assetto collaudato, valutando, caso per caso, se non sia più opportuno rafforzare il centrocampo con Menicozzo di supporto a Paulis, oltre che con Carteri e Baldinini, in modo da coprire meglio la zona difensiva e sperare, davanti, nelle giocate di Napolano e Tozzi Borsoi, consapevole anche che Alessandro, così come Padovani, potranno risultare utilissimi nel corso della gara.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 824 volte, 1 oggi)