SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il punto conquistato a Giulianova è da prendere, portare a casa e adagiare al microscopio.

Questo è lo spirito di mister Paolucci il quale, dopo aver rivisto le immagini di una gara che non lo ha del tutto convinto, ha confermato le prime impressioni dichiarate non appena terminato il match: “Ho parlato alla squadra e ho ribadito il fatto che l’atteggiamento va cambiato – ha spiegato al seguito del primo allenamento settimanale – Soffrire 15 o 20 minuti ci sta e lo accetto ma poi è necessario reagire e mettere in atto tutto il lavoro fatto nei giorni precedenti all’ incontro. Troveremo sempre, soprattutto fuori casa, avversari  disposti a batterci e proprio per questo noi dobbiamo essere ancor più consapevoli delle nostre qualità”.

Il pareggio conseguito in terra abruzzese non ha sicuramente allietato lo stato d’animo del tecnico rossoblu che, nonostante tutto, preferisce guardare l’episodio come un elemento da cui ripartire con la giusta carica: “Ciò che è successo a Giulianova mi è servito da spunto per capire come stanno realmente le cose – ha spiegato Paolucci – Sotto il profilo tecnico esistono ovviamente aspetti da limare ma il problema maggiore adesso sta nella mentalità adottata quando si entra in campo. Spesso non riusciamo ad intuire le situazioni, non gestiamo pienamente la tensione e si lasciamo sopraffare dal nervosismo. Durante il primo tempo abbiamo subito troppo e questo non deve accadere. Siamo noi a dover dettare i ritmi e non gli altri”.

Il buon lavoro svolto nell’arco della settimana, una rosa composta da giocatori di qualità, un ambiente sostenuto non solo in casa ma anche fuori fanno dunque pensare che esiste ancora una speranza: “Abbiamo tutte le carte in regola per fare bene – ha dichiarato il tecnico della Samb – E’ un peccato credere di non poter vincere questo campionato. In 6 partite abbiamo totalizzato 13 punti e non è un male ma per l’obiettivo da conseguire non basta. Io voglio vedere una squadra che lotta, che gioca e che rischia più del proprio avversario. Arrabbiato si ma solo per stimolare la mia squadra”

Situazione giocatori: Alessandro ha subito una distorsione mentre Vallorani si sottoporrà ad una lastra per un piccolo trauma all’anca. Paulis accusa piccoli problemi agli adduttori.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 611 volte, 1 oggi)