SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Pesante replica dell’associazione Ambiente e Salute del Piceno nei confronti del consigliere regionale del Pd Paolo Perazzoli dopo le sue dichiarazioni a favore della centrale di stoccaggio Gas Plus.

“E’ certo e certificato: Perazzoli non ha letto nulla del progetto Gas Plus e fa capire di non conoscere né la Costituzione né i diritti né le procedure. Una cosa è certa, non è dei nostri.

Sapevamo che Perazzoli è ormai l’avversario dichiarato dei diritti dei cittadini di San Benedetto e dintorni.

Tra l’altro Perazzoli fa esempi distorti, non si è neppure accorto che il raddoppio dell’elettrodotto Fano-Teramo, più vicino a lui che quello ipotetico Brindisi-Rimini, non si farà più non solo perché è stato chiesto il parere agli Enti locali, in maggioranza stragrande contrari, ma perché la Regione Marche, commissione Ambiente, ha di fatto preso atto che i diritti dei cittadini (proprietà, impresa, salute e sicurezza) non erano rispettati.

Comprendiamo poi la malcelata soddisfazione del “non nostro” Perazzoli nel registrare i “fischi” al Sindaco Gaspari:

Troviamo legittimo che qualcuno, i fischi in fondo erano sparuti e ben individuati, esprima il proprio dissenso, ma la piazza ed i partecipanti hanno colto ed apprezzato l’impegno di Gaspari e degli altri Sindaci del territorio a tutelare i diritti dei cittadini.

Peccato che anche Perazzoli non sia della partita, in fondo anche i peccatori, a volte, hanno la loro coerenza, e questa, la coerenza dei peccatori, non possiamo non riconoscerla all’ex Sindaco ed attuale consigliere regionale Perazzoli”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.943 volte, 1 oggi)