SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ terminata la selezione degli otto artisti che il prossimo giugno daranno vita alla nuova edizione del  famoso Simposio di scultura e pittura murale di San Benedetto e che quest’anno sara’ caratterizzata da importanti novita’.

Una di queste e’ il fatto che la manifestazione artistica comunale, cambiera’ il suo storico nome da ”Scultura Viva” a “Pittura & Scultura Viva”, visto il grande succeso che negli ultimi tre anni ha ottenuto la sezione dedicata alla pittura murale.

Altra novita’ e’ che per la prima volta nella sua storia, il Simposio ospitera’ solo artisti italiani e per questo motivo l’edizione 2015 si intitolera’ “Tuttitaliana”.

Durante la prossima edizione, lo scultore Giuseppe Straccia, realizzera’ una figura che si andra’ ad aggiungere al suo Presepe Sommerso e sara’ posizionata sugli scogli che lo circondano.

Infine l’ultima e forse la piu’ importante novita’ e’ che la 19° edizione si svolgera’ dal 6 al 13 giugno lungo il molo sud, oggi Museo d’Arte sul Mare, ma la sezione Pittura Murale continuera’ poi fino al 20 giugno con interventi all’interno della citta’.

Uno dei due interventi riguardera’ la realizzazione di un secondo murale di 18 metri di altezza per 10 metri di larghezza, sulla facciata della palazzina del quartiere Agraria, gemella di quella sulla quale lo scorso anno lo street artist italiano Zed1 realizzo’ il primo grande murale.

L’altro intervento si svolgera’ nel centro della citta’ e vedra’ la realizzazione di un murale con la tecnica “Second Skin”, da parte dello stesso Zed1.

Tutti gli artisti selezionati ed invitati, sono stati scelti secondo criteri basati soprattutto sulla varieta’ della loro espressione artistica, allo scopo di differenziare lo stile delle opere che saranno realizzate e che andranno ad aggiungersi alle 142 sculture e ai 14 murali gia’ presenti nel Mam.

I quattro scultori che parteciperanno alla prossima edizione sono Antonio De Marini di Giulianova, il barese Pietro De Scisciolo, Bruno Pon di Carrara e il giovane locale Donato Gentili di Grottammare.

I quattro pittori muralisti invece sono i milanesi Orticanoodles (Wally e Alita), la romana Gio Pistone ed il giovane locale Luca Tayebian, in arte Flebo, di Grottammare.

Entro il 10 marzo gli artisti invitati dovranno inviare i bozzetti delle opere che realizzeranno a giugno.

La realizzazione del Simposio, sarà resa possibile, come sempre, grazie al finanziamento del Comune di San Benedetto del Tronto e alla collaborazione della Capitaneria di Porto,  dell’Associazione Albergatori “Riviera delle Palme”e della ditta Elettropneumatica, nonchè al contributo della Banca dell’Adriatico,  del Lions Club San Benedetto del Tronto Host ed all’aiuto della Edilware, Tuttocolori e Morganti Service.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 733 volte, 1 oggi)