SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Anche il primo cittadino Giovanni Gaspari ha voluto congratularsi con il pugile sambenedettese Roberto Bassi per la conquista del titolo italiano dei pesi Supermedi ottenuto nella serata del 10 gennaio al Palacaselle di Arezzo. Riportiamo e pubblichiamo una sua nota:

“Roberto Bassi ha conquistato ad Arezzo il titolo italiano nella categoria Supermedi di pugilato: ancora un atleta sambenedettese che raggiunge un prestigioso traguardo di dimensioni nazionali. Il trionfo di Bassi rappresenta il coronamento del suo impegno personale, ma è anche il frutto del lavoro collettivo di allenatori, dirigenti e società che hanno fatto e fanno grande il pugilato sambenedettese.

In questo momento di felicità penso sia doveroso ricordare i grandi predecessori di Bassi, a partire da Renato De Panicis, uomo che con passione e amore si adoperò per far nascere e crescere il pugilato nella città di San Benedetto del Tronto e al quale recentemente l’Amministrazione comunale ha deciso di intitolare la palestra pugilistica del Palasport. In questo ideale olimpo dei pugili, merita un posto di primaria grandezza Federico Scarponi, campione del  pugilato italiano tra la fine degli anni 50 e la metà degli anni sessanta. Permettetemi anche di ricordare Christian Giantomassi, anche lui atleta che ha raggiunto il gradino più alto del podio nazionale e che ha allenato Bassi in questi anni.

La città ha ben presente quanto lustro questi atleti le abbiano portato e, quando nel 2010 le fu proposto di ospitare la IX edizione dei Campionati italiani di pugilato femminile, non si tirò indietro. Formulo, anche a nome di tutti i sambenedettesi, le più vive congratulazioni a Roberto e a tutto il pugilato sambenedettese con l’auspicio di veder salire tante altre volte i nostri atleti sui podi nazionali e internazionali”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 700 volte, 1 oggi)