SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nonostante la fantasia e la qualità dei suoi interpreti, la Samb di oggi è parsa molto più vicina ad uno strumento artigianale e basico, come il martello: efficace, solido, massiccio. La squadra di Paolucci batte sempre sugli stessi punti, e alla fine schiaccia gli avversari. Il tutto, nel modo più pulito (ed efficace) possibile.

Tutto parte dai tre davanti, creatori e finalizzatori allo stesso tempo: Tozzi Borsoi tiene palla e fa salire la squadra; Napolano accorcia in mezzo lancia i compagni; Alessandro crea superiorità sulla destra per il cross o taglia in mezzo per andare in rete. Nei movimenti dei tre si inseriscono Baldinini e (soprattutto) Carteri, oggi uomo ovunque: quando Napolano accorcia in mezzo si allarga sulla fascia, quando Alessandro scende sulla fascia si inserisce in mezzo, e in fase di possesso è il primo a portare alto il pressing.

Nei primi due gol mettono il piede tutti e quattro. Al 7′ Tozzi Borsoi appoggia a Napolano: lancio per il taglio di Alessandro e 1-0; due minuti dopo Alessandro porta a spasso tre avversari e mette in mezzo: Tozzi Borsoi sfiora, Carteri manda in rete.

Se la partita non cambia verso, per i successivi 80 minuti, il merito sta nella grande maturità dei rossoblu, capaci di gestire palla nonostante il crescente pressing degli ospiti. La squadra di Palazzo ci prova un po’ in tutti i modi, trovando – però – solo qualche bel cross e alcune incursioni, e nulla più.

Nella ripresa i rossoblu colpiscono ancora una volta con lancio e taglio dell’esterno – stavolta è D’Angelo che ne approfitta, grazie ad un grande stop e un pallonetto dolcissimo. Nel finale il rigore siglato da Napolano e il gol di Saltarin servono solo ai fini del tabellino, per una partita mai in discussione.

Una vittoria così fa bene proprio per la sua semplicità: i rossoblu hanno dimostrato che bastano poche cose (ben fatte) per funzionare bene. Quando arriveranno squadre capaci di limitare questo gioco arriveranno i problemi, forse; per ora, con le qualità mostrate oggi, e la facilità nell’esaltarle, è facile sorridere.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.256 volte, 1 oggi)