GROTTAMMARE – Più servizi in periferia con l’estensione della rete di distribuzione del gas in corso in questi giorni. Grazie alla revisione di alcune disposizioni contenute nella convenzione tra Italgas (ente erogatore del servizio) e il Comune, è stato possibile ampliare di 2350 metri la linea di distribuzione del metano, a spese e cura dell’ente gestore.

Le zone interessate dall’ampliamento sono cinque: il primo tratto corrisponde a 630 metri in contrada San Giacomo (dalla ex scuola rurale a Scout Park). Il secondo tratto è di 240 metri e si trova in contrada Colle Valle Mezzina (fino al confine con Ripatransone). Altri 290 metri saranno serviti in Contrada Colle Valle dal quadrivio verso est, mentre altri 1030 metri verranno realizzati nella zona della ex discarica sempre in Contrada Colle Valle. L’ultimo tratto previsto corrisponde a via Bernini verso via della Fratellanza, nei pressi della rotatoria sulla SS16.

I lavori di ampliamento della rete vanno a coprire zone non contemplate dal piano industriale dell’Italgas, in quanto opere aggiuntive  all’estensione già prevista.

La loro origine, infatti, deriva dalla conversione del servizio di comunicazione agli utenti previsto nella convenzione tra l’azienda privata e il Comune (sportello informativo) in altre opere di ampliamento, avendo riscontrato che il servizio di sportello informativo (gestito direttamente da dipendenti Italgas ed ospite dell’ufficio Manutenzioni) non ha riscontrato grande interesse per l’utenza.

Dopo una fase interlocutoria con l’ente gestore, dunque, l’amministrazione comunale ha proposto un’integrazione dell’ampliamento suggerendo le zone di intervento.

“Anche in anni difficili si riesce a raggiungere risultati importanti come questo – è il commento del sindaco Enrico Piergallini – L’estensione della rete del gas consentirà ad alcune famiglie residenti in zona periferiche di Grottammare di avere un servizio indispensabile per la vita quotidiana”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 217 volte, 1 oggi)