SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dalla prossima mezzanotte entra in funzione, all’incrocio tra via Pizzi e via San Martino,  il dispositivo “Vista Red” che individua e filma i veicoli che non rispettano il semaforo rosso in uno dei punti più pericolosi della città.

Per l’esattezza sono state posizionate due telecamere, debitamente segnalate, una in via Pizzi in prossimità dell’intersezione con via San Martino e l’altra in via San Martino in prossimità dell’intersezione con via Pizzi.

Il sistema, omologato dal Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, filma il veicolo durante tutta la fase di avvicinamento e di attraversamento dell’intersezione con semaforo rosso ed è stato progettato per funzionare in modalità automatica, senza quindi la presenza dell’organo di polizia. Permette di ottenere un filmato unico, senza necessità cioè di “montaggio”, ed il file memorizzato non è modificabile, fatto che garantisce la sicurezza e l’integrità del dato.

“Come abbiamo spiegato nella deliberazione che la Giunta comunale ha assunto il 13 novembre scorso – spiega l’assessore alla viabilità Luca Spadoni – la scelta di installare il Vista Red in quell’incrocio è legata all’elevato indice di pericolosità, cioè il rapporto tra numero di incidenti e feriti, che l’intersezione ha evidenziato in sede di monitoraggio degli incidenti stradali da parte della Polizia Municipale. I dati dicono che, nel periodo 2004 – 2012, in quel punto si sono registrati 41 incidenti con 63 feriti, una media di 7 all’anno”.

Il passaggio con il rosso semaforico è sanzionato dall’art.146 comma 3 del Codice della strada con una “multa” che attualmente è di 162 euro oltre alla decurtazione di 6 punti sulla patente di guida. L’autore della violazione, una volta ricevuto il verbale di accertamento, potrà, se lo vuole, visionare il filmato presso il Comando della Polizia municipale secondo le modalità e gli orari che saranno indicati nel verbale stesso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.009 volte, 1 oggi)