SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il 18 dicembre la Giunta Comunale ha approvato i progetti preliminari per tre interventi di natura  idraulica.

Il primo riguarda un intervento di adeguamento e messa in sicurezza dei sottopassi nel territorio comunale. Sono stati stanziati 80 mila euro che serviranno ad una verifica e a un potenziamento  di tutti gli impianti elettrici e dei comandi che gestiscono il deflusso delle acque meteoriche e le segnalazioni, compresa la possibilità di installare sistemi di controllo da remoto attraverso telecamere e collegamenti senza fili utili a monitorare in tempo reale la situazione negli  attraversamenti. Il progetto riguarda tutti i sottopassi, ma la priorità sarà data a quelli di maggiori dimensioni e più trafficati, ovvero quelli delle vie Fiscaletti, Virgilio e del Mare.

Con un investimento di circa 10 mila euro, poi, si realizzeranno alcune opere per mitigare la potenziale pericolosità idraulica in zona Marina di Sotto – piazza San Pio X. Per l’esattezza sarà eretto un muro in cemento lungo il torrente Acqua Chiara, nel tratto compreso tra la Statale e viale dello Sport, per irregimentare le acque nell’alveo. Anche alla foce del torrente saranno rialzati i muretti di contenimento con lo stesso scopo di ridurre rischio di esondazione. Le opere vengono eseguite in ottemperanza alle prescrizioni geologiche contenute nel piano di riassetto urbanistico di S. Pio X.

Infine si procederà alla realizzazione di un impianto idrico per le docce a mare del tratto di arenile a sud della concessione demaniale 100 per un importo complessivo di 21 mila euro.

“Quest’ultimo progetto è stato redatto dal nostro settore Progettazione e Manutenzione Opere Pubbliche per rispondere ad una necessità molto avvertita dai concessionari di Porto d’Ascoli ma anche dai frequentatori delle spiagge libere del tratto più meridionale del lungomare – spiega l’assessore ai lavori pubblici Leo Sestri – la nuova condotta partirà infatti dalla rotonda di Porto d’Ascoli per svilupparsi per circa 260 metri verso sud e servirà nove concessioni e quattro spiagge libere. In queste ultime saranno realizzate docce complete di piano di calpestio. Contiamo di veder completati i lavori prima dell’inizio dell’estate. Siamo certi – conclude Sestri – che l’intervento sarà utile anche all’associazione La Mareggiata che in quella porzione di spiaggia ha sistemato il proprio rimessaggio barche a motore”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 180 volte, 1 oggi)