CUPRA MARITTIMA – Una sala consiliare affollatissima come raramente capita di vedere, per l’incontro avente per oggetto i fondamenti di economia della Mmt, Teoria della Moneta Moderna, filone post-keynesiano illustrato dal giornalista di Riviera Oggi Pier Paolo Flammini.

Un’ora e mezza di intervento seguito da un ampio dibattito ha coinvolto molti cittadini cuprensi e dell’hinterland. In maniera semplice e comprensibile, corredata da esempi illuminanti, Flammini ha potuto così mettere a confronto l’attuale sistema monetario dell’euro con quello che potrebbe aversi in caso in cui, al centro dell’azione politica, fossero inseriti la piena occupazione e una gestione della tassazione equilibrata.

“Come spiega l’economista Warren Mosler, quando c’è una crisi finanziaria si interviene facilmente riducendo le tasse o aumentando gli investimenti pubblici; mentre la disoccupazione è sempre provocata da tasse troppo alte rispetto al valore della spesa pubblica. Eppure i governi europei, guidati dalla cosiddetta Troika, hanno agito al contrario, e non inconsapevolmente: questa tragedia inoltre si sta attuando azzerando il valore della nostra Carta Costituzionale, mentre i rappresentanti delle Istituzioni non sollevano alcuna obiezione” ha spiegato.

Patrocinato dal Comune di Cupra Marittima e grazie all’interessamento dell’assessore alle Politiche Giovanili Luca Vagnoni, su segnalazione dell’attivista della Mmt cuprense Gian Marco Marconi, l’incontro ha riscosso notevole interesse anche in molti giovani cuprensi e non: “Nel mese di gennaio, dato oramai il forte interessamento su queste tematiche, organizzeremo un ciclo di incontri di formazione sulla Mmt”.

Per ulteriori informazioni sul tema, http://www.memmtmarche.info/, www.memmt.info, marche@memmt.info (per iscriversi alla mailing list regionale).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 425 volte, 1 oggi)