Bel colpo d’occhio all’Helvia Recina di Macerata per la sfida tra i padroni di casa e la Samb, accompagnata da oltre 1300 tifosi

MACERATESE: Fatone, Cordova, D’Alessio, Perfetti, Garaffoni, MArini, De Grazia, Romano, D’Antoni, Ferri Marini, Kouko. A disposizione: Saitta, Cervigni, Lari, PEtti, Belkaid, Tortelli, Villanova, Grassi, Bartolini. Allenatore Magi.

SAMB: Fulop, Baldinini, Lobosco, Borgese, Pepe, Vallorani, Alessandro, Carteri, Tozzi Borsoi, Napolano, Franco. A disposizione: Cafaglia, Viti, Menicozzo, Paulis, Cichella, Galli, D’Angelo, Padovani, Borghetti. Allenatore Paolucci

ARBITRO: Simone Sozza di Seregno, assistenti Thomas Ruggieri di Pescara e Alessandro Rotondale de L’Aquila.

PRIMO TEMPO

Parte bene la Maceratese che nei primi 4 minuti conquista due calci d’angolo, poi è la Samb a gestire meglio il pallone a centrocampo. Bellissimo il colpo d’occhio soprattutto dei tifosi rossoblu che hanno terminato interamente la dotazione di 1300 biglietti del settore. Regolare il flusso allo stadio.

10′ Niente di nuovo in campo ma si accendono troppo gli animi sugli spalti. Dopo una serie di cori c”è un lancio di fumogeni tra il settore distinti della Maceratese e il settore dei tifosi rossoblu, che per un paio minuti va avanti indisturbato. Addirittura un tifoso maceratese scavalca la recinzione e si avventa verso il settore rossoblu ingaggiando una sfida a distanza. Tardivo l’intervento delle forze dell’ordine, il settore maceratese non era presidiato né da polizia né da steward.

16′ La Samb guadagna metri su metri, Alessandro in particolare è molto vivace sulla corsia destra e dialoga bene con Tozzi Borsoi e Napolano. Un paio d’angoli insidiosi di quest’ultimo.

18′ Sugli spalti tutto è tornato normale con grande tifo da entrambe le fazioni.

20′ Fino ad ora davvero nessuna emozione di rilievo, le due squadre sembrano stare attente a scoprirsi e attendere l’eventuale errore degli avversari.

24′ Prima conclusione in porta della Samb, azione avviata da Napolano a destra, palla a Tozzi Borsoi che allarga a sinistra a Franco, stop di petto e calcio al volo di sinistro, palla alta.

25′ Striscione dei tifosi Samb: Non accettiamo più nessuna giustificazione / Dirigenza e amministrazione / Risolvete questa situazione.

26′ Lancio centrale per D’Antoni che è lasciato troppo solo nel centrodestra rossoblu, calcio di destro appena entrato in area, Fulop blocca a terra senza troppi problemi.

31′ Ottima giocata di Napolano che serve con un pallonetto Fosco in area, Romano lo affronta ma tocca la palla con la mano, rigore. Ammonito Romano.

32′ Tozzi Borsoi sulla palla. Serie di finte e poi piazza la palla rasoterra sulla sinistra di Fatone. 0-1

35′ Fallo di Kouko su Lobosco, meritava il giallo.

35′ L’Helvia Recina sembra il Riviera delle Palme, tifo ospite superlativo.

38′ Punizione di Kouko dall’esterno sinistro dell’area di rigore, conclusione fuori misura.

39′ Si fa male da sola la Samb, lancio verticale per D’Antoni, Lobosco pecca di ingenuità e trattiene visibilmente D’Antoni, a 20 metri dalla porta. Espulso Lobosco.

40′ Paolucci retrocede Borgese a centrale difensivo affianco a Pepe, Vallorani va a sinistra, a centrocampo Carteri e Fosco.

41′ Assalto Maceratese, la gara si fa durissima. Ora calcio d’angolo.

C’è da soffrire molto, la Samb fino a questo momento aveva tenuto molto bene anche in difesa, manifestando una superiorità complessiva rispetto alla Maceratese.

47′ D’Antoni scatenato, Borgese soffre, ammonito.

47′ Cross dalla sinistra, Kouko sottoporta con Fulop che respinge ma sottoporta c’è ancora D’Antoni che di destro infila. 1-1

COMMENTO PRIMO TEMPO Una buona Samb per quasi 40 minuti poi l’espulsione di Lobosco cambia il volto alla partita coi rossoblu che soffrono sulle corsie esterne e con Borgese che non ha il passo per contenere uno scatenato D’Antoni, vera anima della squadra assieme a Kouko. Il pareggio raccolto dalla Rata all’ultimo secondo utile cambia lo scenario per la ripresa, considerata l’inferiorità numerica. Borghetti non è in buone condizioni fisiche ma va valutato il suo ingresso in sostituzione dello stesso Borgese oppure di Alessandro, autore di una buona gara ma che potrebbe pagare la fatica nel corso del secondo tempo, considerando che è all’esordio con la Samb. Sicuramente ci sarà da soffrire a meno che con il ritorno di Borgese a centrocampo non si riesca a riavere il predominio del gioco, e sperare nelle invenzioni di Napolano o Tozzi Borsoi. Complessivamente si è vista una buona Samb, non spettacolare ma molto concreta.

Ora serve una Samb da battaglia. Speriamo bene.

SECONDO TEMPO

1′ La Samb non cambia nulla, si inizia con un contropiede di Tozzi Borsoi che serve Alessandro, prova il pallonetto fuori mira.
2′ Parte subito forte la Maceratese, conclusione di De Grazia dalla destra, Fulop salva in angolo

6′ Ancora De Grazia che dalla sinistra si accentra e calcia di destro dal limite, non dà forza alla palla, fuori.

7′ La Maceratese in velocità fa molto male, incursione sulla sinistra di Ferri Marini, Samb in difficoltà in area, poi Kouko crossa altissimo.

7′ Viti al posto di Franco. Viti gioca come centrale difensivo con Pepe, Borgese va a centrocampo.

La Samb così potrebbe essere più equilibrata, Napolano prova una incursione con un pericoloso cross, la difesa biancorossa si salva.

9′ Belkaid al posto di Perfetti.

11′ Sta creando un po’ di problemi Belkaid che agisce come play maker basso e ha iniziato distribuendo diversi palloni interessanti.

13′ Una Samb che sta ovviamente soffrendo ma che con l’ingresso di Viti sembra aver ripreso quell’equilibrio che si era perso dopo l’espulsione di Lobosco.

14′ Punizione di Napolano, Pepe a terra in area, per l’arbitro tutto regolare.

15′ Napolano sta giocando una partita tutto cuore, non è più attaccante ma torna anche come terzino, mezz’ala e regista. Encomiabile. Alessandro invece ci sembra un po’ stanco, non ai livelli di inizio partita. Cresce il tifo ospite.

16′ Grazie all’abnegazione del già detto Napolano, Carteri e Borgese la Samb è tornata padrona del possesso palla tenendo alta così la difesa rossoblu.

18′ Brivido: Belkaid, che ricorda molto Biso, recupera palla a centrocampo, palleggia e lancia D’Antoni che sulla sinistra elude il pressing di Vallorani e calcia di destro, palla che esce di pochissimo sul secondo palo.

20′ Entra Menicozzo, centrocampista, al posto di Alessandro, ormai stremato.

Samb ora con il 4-3-2, con Tozzi Borsoi e Napolano in attacco.

28′ Borgese fa fallo su Romano, ancora un giallo, espulsione. Samb in 9

30′ Ovviamente è un assalto. Tiro di Belkaid dal limite, traversa. Sulla rimessa, cross in mezzo con Ferri Marini che di testa, da un metro dalla porta, insacca. 2-1

31′ Ammonito Baldinini, proteste perché l’angolo dal quale è scaturito il gol era in realtà, secondo i rossoblu, un fallo laterale.

32′ Ammonito Menicozzo, fallo su De Grazia.

33′ Incredibile occasione da gol per la Samb, Tozzi Borsoi per Baldinini dalla destra, cross che nessuno tocca, la palla sbatte sul palo, arriva Napolano da due metri basta appoggiare in rete invece tira alto.

34′ Sul ribaltamento di fronte Belkaid, davvero bravo, indovina il destro teso dal limite e sancisce la conclusione della partita, di fatto, 3-1

Una gara ovviamente dominata dalle due espulsioni che hanno sfalsato i rapporti reali fra le due squadre. Espulsioni entrambe ingenue ma ineccepibili, sulle quali occorrerà meditare sia per l’ingenuità di Lobosco sia per il ritardo di Borgese costretto a due falli da dietro. Per il resto una Samb gagliarda, che addirittura avrebbe avuto l’occasione d’oro del pareggio sprecata nella maniera più incredibile da Napolano.

40′ Tozzi Borsoi guadagna un angolo, cross di Napolano, testa di Viti, alta.

44′ Entra Villanova, esce D’Antoni

45′ Una Samb che ancora si butta davanti, reclama un rigore. Ma lascia ovvi spazi alla Maceratese, contropiede con De Grazia che si infila in area e conclude di sinistro, palla fuori di pochissimo.

46′ Entra Bartolini, esce Ferri Marini.

48′ Finisce con la Samb in attacco, piatto di Napolano che fa il filo al palo. Finisce così la gara.

Angoli 7-4

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 4.994 volte, 1 oggi)