SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sabato 13 dicembre, alle 16, alla Palazzina Azzurra, s’inaugurerà la mostra delle opere di Vincenzo Carboni dal titolo “Paesaggi e marine” che sarà visibile fino al 7 gennaio.

Vincenzo Carboni è nato a San Benedetto del Tronto e vive e lavora a Grottammare. Ha iniziato alla fine degli anni ‘60 ad interessarsi di pittura a livello amatoriale e negli anni ’70 ha cominciato ad esporre presso importanti gallerie italiane e straniere. Tra i tanti riscontri positivi ottenuti, l’incarico ottenuto dalla “Costa Crociere” per realizzare quadri che adornano le suite di alcune navi. In occasione dei mondiali di pattinaggio svoltisi nel 2012 nel Piceno, il Coni scelse le sue opere come immagini simbolo del Paese ospitante.

Carboni è autodidatta puro ma la sua pittura è frutto di meditazione e di ricerche, scaturite attraverso prove continue che alla fine lo hanno portato ad esprimere con chiarezza il suo carattere, a concretizzare le sue aspirazioni, a tramutare quello che era inizialmente solo un hobby in un serio motivo di vita.

La sua arte può essere incasellata tra quella figurativa, una figura che tocca in prevalenza gli anziani della sua terra a conferma di una inclinazione poetica e sentimentale al tempo stesso. Fra i suoi quadri comunque emergono più significative le scene paesistiche di vita campestre, umilmente tratte dalla natura, o dal fondo di vecchi ricordi sempre vivi. Più di recente, Carboni si è spinto ad interpretare con un’ottica nuova vicenda terrena dell’uomo, in una visione pervasa dalla tensione esistenziale di forme surreali, legate al verismo ma con risvolto metafisico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 269 volte, 1 oggi)