SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Samb batte in casa il Matelica grazie alle reti di Carteri e Tozzi Borsoi. A seguito della gara sono intervenuti il Presidente Manolo Bucci, il tecnico Gianangelo, mister Paolucci, Carteri, l’ex rossoblu Pazzi e Tozzi Borsoi.

BUCCI: “La Samb ha due presidenti e le decisioni sono state prese insieme. Bisogna andare avanti sempre, nel bene e nel male. Oggi era importantissimo e fondamentale ritrovare i tre punti. Oggi dovevamo fare risultato e basta. Abbiamo battuto una squadra costruita da una forte proprietà per puntare a vincere il campionato. Nel primo tempo si vedeva che i ragazzi erano un po’ contratti ma nel secondo tempo la squadra è uscita e ce l’ha messa tutta. Oggi non possiamo che essere soddisfatti quindi di questa vittoria. Per quanto riguarda il mercato ufficialmente abbiamo reso pubblica l’entrata di Alessandro e stiamo vedendo di ufficializzare il 95. Con il nostro direttore vedremo di lavorare dove è necessario sia nelle entrate che nelle uscite. Da parte nostra e per il bene comune di questo gruppo Arcipreti ha carta bianca ma bisogna usare tanta calma e intelligenza. Attendiamo la prossima settimana per fare tutte le valutazioni possibili. Quello che posso oggi esprimere è che io e Moneti vogliamo giocarcela fino all’ultimo secondo e fino all’ultima giornata. Questo è quello che posso promettere. Ogni domenica sarà sempre più difficile ma ce la metteremo tutta”

GIANANGELO: “Prima di parlare e senza polemica deve informarsi. Chi era in panchina è perché nei giorni scorsi aveva problemi muscolari quindi scelta forzata e non voluta. La mia squadra ha messo impegno e tanto cuore, sapevamo che non era facile. Credo che i ragazzi in campo non si siano mai tirati indietro e tengo a sottolineare che il Matelica abbia fatto una cosa grandissima ovvero dare una chance ad un classe 98. Il Matelica pensa non solo al presente ma anche al futuro e io devo fare i complimenti a questo ragazzo perché ha dato l’anima. Alla luce di quanto visto sul campo la squadra è entrata con il giusto piglio dimostrando organizzazione e disciplina ma nel calcio vince chi fa gol. Questa sconfitta non manderà all’aria sicuramente i nostri progetti. Tutti abbiamo delle responsabilità ed io per primo ma non si può pensare di vincere senza pensare alla sconfitta per cui da qui miglioreremo e ci rimboccheremo le maniche sapendo di avere un bel potenziale. Oggi la Samb è stata più brava di noi nel saper sfruttare le situazioni. A noi invece è mancata un po’ di brillantezza sotto porta. Non parlo mai degli arbitri ma come un attaccante sbaglia il gol anche il direttore di gara può sbagliare e soprattutto in una situazione come questa. Due squadre come la Samb e il Matelica non meritano di giocare in un campo che ha penalizzato entrambe sotto il profilo tecnico e che sembrava avere le sabbie mobili. Tra Samb e Maceratese? Sarà una partita bella per quanto riguarda il concetto del gioco. Le individualità faranno la differenza”

PAOLUCCI: “Sicuramente non abbiamo fatto una bellissima gara ma per fortuna il risultato c’è stato. Nel primo tempo abbiamo sbagliato troppi passaggi e siamo stati molto tesi. Nel secondo tempo siamo stati più aggressivi ma aldilà del gol abbiamo fatto molto meglio. Non era facile giocare in un campo così e contro una squadra forte. Sono soddisfatto ma adesso da martedì penseremo subito alla Maceratese. Nel mio modo di giocare ritengo che gli esterni siano fondamentali. Al 60′ puoi fare due cambi che mutano la partita e oggi è successo. Io ho chiesto compattezza di squadra e oggi abbiamo rischiato pochissimo. Fulop non ha fatto neanche una parata. Di Paola? Si è sacrificato e ha lottato e ho deciso di inserirlo questa mattina. Quando è uscito era nervoso perché l’arbitro non gli aveva assegnato il rigore. Sotto il profilo del gioco c’è da migliorare e lavorare. Noi dobbiamo trovare un equilibrio di squadra e di risultati. Sappiamo bene che possiamo vincere ovunque e questi risultati sicuramente aiutano”

CARTERI: “Sono contento di aver segnato. Oggi era importante vincere e non conta chi ha fatto gol. Sappiamo di dover migliorare tanto ma questi tre punti ci danno la giusta serenità per affrontare la settimana. Come gioco io è relativo ciò che conta è far risultato. Il campo è stato difficile per entrambe le squadre. Per quanto riguarda la partita invece abbiamo fatto qualche errore e lavoreremo. Nel secondo tempo siamo riusciti a non essere più tesi e siamo stati anche fortunati”

PAZZI: “Non pensavo di essere trattato bene dai tifosi e li ringrazio tutti per questo calore. Non me lo aspettavo assolutamente. La Samb ha affrontato un periodo di difficoltà e oggi sono stati bravi. La Maceratese ha una buona squadra ma secondo me la panchina migliore è quella rossoblu”

TOZZI BORSOI: “Fortunatamente ho sempre opportunità a dimostrare in campo che ci tengo e che ho voglia. Quello che più interessa a tutti sono i tre punti. So cosa valgo quindi un gol in più o uno in meno è uguale. L’importante è vincere. In un campo non bellissimo giocare palla a terra è stato molto difficoltoso. Credo comunque che dobbiamo migliorare cercando di adeguarci e mettere la partita sullo stesso piano dell’avversario. Non ho mai pensato di andare via da San Benedetto. Anche se avessi avuto l’occasione non avrei mai lasciato questa piazza. Posso fare bene o male ma credo che la cosa che mi ha sempre contraddistinto è non mollare mai.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.120 volte, 1 oggi)