Dal settimanale di Riviera Oggi n.1013 del 29 novembre 2014

Gli anni ’80: dalla rifondazione targata Achille Tommolini all’approdo in Promozione

MARTINSICURO – Sprofondato in Terza Categoria, il Martinsicuro deve trovare la forza per superare il momento più buio della sua storia. Fu allora che le redini della società passarono in mano ad Achille Tommolini che rilevò la squadra dando vita ad una vera e propria rifondazione. La sua presidenza sarà la più longeva in 50 anni di storia e si concluderà solo nel 2008, dopo ben 28 anni.
La stagione 1980-81 è ormai alle porte e Tommolini inizia a richiamare diversi giocatori che negli addietro avevano scritto pagine importanti della storia del Martinsicuro. Torneranno a vestire il biancazzurro il difensore Ennio Capece, il centrocampista Piero Vagnoni e l’attaccante Gianfranco Giorgetti. A completare l’organico tanti promettenti giovani del vivaio: il compianto Mauro Di Felice (scomparso in giovane età Olivo De Cesaris e Dino Ambrosi, solo per citarne alcuni.
Achille Tommolini rivestirà il duplice ruolo di allenatore e presidente, mentre Dario Di Emidio sarà il segretario del nuovo sodalizio. Le giovanili saranno invece affidate a Cesarino Di Salvatore.
La squadra parte alla grande e conclude il campionato senza sconfitte. Ma non riuscirà a centrare la promozione in Seconda Categoria per un solo punto. Ad essere promosso a fine stagione sarà il Mosciano.
Tommolini non si perde d’animo e nel mercato estivo investe ulteriori 9 milioni di lire per rinforzare la squadra: arrivano così Scarpantoni, Foglia e Giorgini. Dalla Las Pro Lido, squadra di serie D, torna Gabriele Vallese, detto “Vallesit”, terzino fluidificante dotato di ottima corsa e grande forza fisica, che aveva già vestito la casacca biancazzurra negli anni ’70.
La stagione successiva (1981-1982) è una marcia trionfale verso la Seconda Categoria. I biancazzurri conquistano la promozione con ben quattro giornate di anticipo senza mai perdere. E’ la stagione della consacrazione del centrocampista Giacomo Papa, il “Pirlo” dell’epoca, come lo ricordano alcuni ex compagni di squadra. Ecco tutti i protagonisti di quella storica annata: Di Giacinto, Vallese, Pompei, Capece, Scarpantoni, Di Teodoro, Foglia, Vagnoni, Giorgetti, Ambrosi, De Cesaris, Di Felice Mauro, Di Felice Giuseppe, Giorgini, Bamonti.
Dopo la promozione, l’entusiasmo è alle stelle e la società inizia a programmare il campionato di Seconda Categoria con grande ambizione: l’obiettivo è quello di vincerlo subito. Detto fatto e il Martinsicuro sbanca al primo colpo anche la Seconda Categoria, tra l’altro ancora senza subire sconfitte.
A questo punto il salto triplo verso l’olimpo della Promozione diventa quasi un obbligo. Ma questa volta il colpaccio agli uomini di Tommolini non riesce e concluderanno la stagione 1983-84 al secondo posto. L’amarezza per la promozione mancata viene addolcita dal record delle 92 gare senza sconfitte. Dopo alcuni anni sempre ai vertici della classifica arriva il tanto cercato salto in Promozione. Siamo nella stagione 1987-88, sulla panchina c’è Orlando Nardi. I biancazzurri chiudono il campionato ancora al secondo posto, ma questa volta arriva il ripescaggio. Finalmente il sogno tanto inseguito può diventare realtà e in città la festa può avere inizio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 987 volte, 1 oggi)