MONTEPRANDONE – Cambiare la percezione e la diffusione dell’arte sul nostro territorio partendo proprio dai nostri interlocutori più giovani. Su questo nobile ed impegnativo obiettivo, l’Istituto comprensivo scolastico di Monteprandone e l’associazione culturale Marche Centro d’Arte hanno trovato il giusto input per mettersi fianco a fianco e dare il via ad un nuovo percorso di collaborazione.

E’ stato organizzato quindi per venerdi 5 dicembre, alle ore 14, un primo incontro di presentazione, rivolto ai ragazzi delle scuole elementari e medie del comprensorio di Monteprandone, dal titolo “L’Arte per la Scuola”. Location dell’appuntamento è il Centro Pacetti che,  per permettere a tutte le classi di partecipare, ospiterà l’evento anche il giorno successivo con una prima replica alle ore 8 e una seconda replica alle ore 10.

“Con l’Isc di Monteprandone – dice il presidente di Marche Centro d’Arte, Lino Rosetti – nella persona della dirigente, prof.ssa Francesca Fraticelli, abbiamo avviato il progetto Mcda per le scuole e questo evento vuole chiarire ed informare i ragazzi e le loro famiglie del lavoro in atto che culminerà con la partecipazione della scuola all’expò di arte contemporanea in programma nei mesi di aprile e maggio 2015”.

Un percorso innovativo che vuole sensibilizzare il territorio partendo dai più giovani coinvolgendoli attivamente nell’arte e in tutte le sue forme. I saluti dell’incontro saranno affidati alla professoressa Francesca Fraticelli che cederà poi la parola al presidente del Marche Centro d’Arte, Lino Rosetti. Ospite speciale dell’incontro sarà Gaetano Lofrano, presidente di Arte Pollino che illustrerà come l’arte contemporanea può essere in grado di valorizzare un territorio (nello specifico stiamo parlando del Parco del Pollino, una delle aree naturalistiche più belle di Italia, dove l’associazione Arte Pollino opera da diversi

Prima dei saluti finali della professoressa Rosanna Gemignani, ci sarà un interessantissimo intervento della psicoterapeuta, Catiuscia Settembri, che esporrà ai ragazzi l’importanza dell’arte come forma di aggregazione e di sviluppo della creatività.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 201 volte, 1 oggi)