CUPRA MARITTIMA – Emozionante la cerimonia d’intitolazione dell’Istituto Professionale di Stato per Il Commercio e i Servizi Socio Sanitari di Cupra a Nicola Ciccarelli. La celebrazione si è svolta presso il Cinema Margherita, alla quale hanno partecipato, oltre al Sindaco D’annibali, Anna Maria Cerolini e alcuni assessori, anche l’attuale direttore generale dell’azienda Ciccarelli Marco Pasetti e la signora Maddalena Pasetti, nipoti dell’illustre farmacista Nicola. Presenti anche alcune classi dell’istituto professionale, la preside Silvia Fazzini e la dirigente dell’ufficio scolastico provinciale Carla Segretti.

Per prima cosa è stato proiettato un filmato che ripercorre l’intera storia della famiglia Ciccarelli, della prima farmacia aperta a Cupra, al loro trasferimento a Milano e la successiva divulgazione dei loro prodotti. Le immagini sono partite dal primo farmacista e speziale trasferitosi dal maceratese Pietro Ciccarelli, sono passate poi da suo figlio, l’inventore dell’antico callifugo e dei prodotti Ciccarelli, il famoso farmacista e ufficiale del Savoia Cavalleria Clemente Ciccarelli, a cui è dedicato il famoso prodotto “Pasta del capitano”, passando poi per Nicola (Nico), con il suo grande lavoro di espansione e diffusione imprenditoriale dei prodotti, nonché i suoi contributi alla città di Cupra, arrivando infine agli attuali discendenti.

Dichiara il sindaco: “Abbiamo deciso di dedicare a Nicola Ciccarelli l’intitolazione dell’istituto per due motivi. Innanzitutto per i suoi innumerevoli contributi alla città di Cupra, dal pulmino per la scuola, alla costruzione della casa di riposo comunale, all’aver dedicato alla dea Cupra uno dei suoi prodotti più famosi, la Cera di Cupra, in secondo luogo, perché vogliamo che Nico diventi un esempio per gli studenti di questo istituto. Lui fu, infatti, un ottimo comunicatore in ambito commerciale, nonché imprenditore onesto e modesto, partito da un piccolo paese come Cupra allo scopo di promuovere i prodotti della sua famiglia, arrivando in tutto il mondo grazie a questa abilità (basti pensare al celebre spot di Carosello in cui presenta la Pasta del Capitano come un prodotto ottimo ma non miracoloso). La comunicazione e promozione commerciale, infatti, sono due discipline fondamentali che questo istituto insegna ai propri studenti”.

In seguito, è intervenuto il dottor Marco Pasetti, il quale ha ricordato le sue origini marchigiane e quanto ha significato per lui Nicola Ciccarelli: “E’ un’immensa gioia per me vedere con quanto calore venga reso omaggio a mio zio Nico, e quello che è stato per Cupra. Ricordo ancora quanto lui era legato a questo paese, e le radici non si dimenticano mai. Personalmente devo anch’io ringraziarlo, per avermi dato l’onore di portare avanti tutto quello che lui ha creato; mi auguro solo di essere all’altezza di un tale compito. In segno di riconoscenza verso Cupra e l’Ipssct, la nostra famiglia desidera premiare con borse di studio, i tre studenti che si dimostreranno più meritevoli al termine del loro percorso scolastico”.

In seguito la cerimonia si è spostata presso la sede dell’istituto, dove si è tenuta, prima la benedizione da parte del parroco Don Luigino, poi l’inaugurazione ufficiale della targa con il nuovo nome inciso sopra (Nico Ciccarelli).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 913 volte, 1 oggi)