GROTTAMMARE – Due piante di arancio saranno il simbolo della Festa dell’Albero 2014 insieme a 159 alberi di specie autoctone corrispondenti ai nati del 2013 residenti nel comune di Grottammare.

Venerdì 21 novembre, anche Grottammare ricorda la  Giornata di Legambiente dedicata agli alberi e al loro indispensabile contributo alla vita (la data fu stabilita nel 1951, ma la sua celebrazione risale ancora più indietro nel tempo), con un programma che unisce nuovamente l’assessorato alla Sostenibilità ambientale, l’Isc Leopardi, l’associazione Un punto macrobiotico, la Guardia Forestale e per la prima volta due soggetti privati, l’associazione sportiva 43  parallelo volley e l’impresa Edicola Prosperi, donatori entrambi di una pianta di arancio.

La manifestazione avrà inizio alle ore 10 in piazza Kursaal, dove avverrà la messa a dimora del primo alberello di arancio nella pineta a nord dell’edificio comunale, alla presenza dei bambini frequentanti l’ultimo anno della Scuola dell’infanzia e le classi quinte della Scuola primaria, delle autorità comunali, scolastiche e i rappresentanti delle associazioni coinvlte. I partecipanti si sposteranno poi in via Garibaldi, dove avverrà la piantumazione del secondo albero di arancio, prima di rientrare nelle sedi scolastiche.

Pini, lecci e querce provenienti dai vivai forestali dell’Assam invece verranno messi a dimora nel Bosco dell’Allegria dai giardinieri comunali. Si tratta in tutto di 159 piante, un numero corrispondente a quello dei bambini nati nel corso del 2013 e residenti nel comune di Grottammare, donate al Comune ai sensi della legge 10 del 14 gennaio 2013.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 247 volte, 1 oggi)