GROTTAMMARE – Poco più di un anno fa avevamo narrato la triste vicenda di Luna, la cagnolina di una nostra lettrice che aveva rischiato seriamente la vita ingerendo un amo da pesca abbandonato incautamente da qualche pescatore sulle spiagge grottammaresi. Dopo una delicata operazione fortunatamente Luna tornò in buone condizioni. Non era il primo caso e non fu l’ultimo purtroppo. I rifiuti lasciati sulla sabbia cominciarono a diventare un serio pericolo non solo per gli animali ma anche per le persone.

Alcuni cittadini, con l’aiuto di associazioni animaliste, si rivolsero al Comune di Grottammare a chiedere provvedimenti immediati per contrastare questo increscioso fenomeno e fermare quegli individui che non buttavano negli appositi contenitori gli ami e le reti da pesca. A marzo l’Amministrazione Comunale, capeggiata dal sindaco Enrico Piergallini e l’assessore Daniele Mariani, promosse l’iniziativa “Vuoi davvero fare il verme?”. Una campagna per sensibilizzare la cittadinanza a prendersi più cura degli amici a quattro zampe ed evitare l’incuria delle spiagge. Furono affissati vari cartelli per promuovere l’iniziativa. Chi non avrebbe utilizzato in maniera appropriata il litorale marittimo avrebbe rischiato una multa salata dai 1032 ai 3098 euro.

Purtroppo, ancora oggi, giungono segnalazioni di sporcizia e rifiuti pericolosi presenti nella sabbia (come testimoniato nelle foto). Altri animali hanno rischiato la vita ingerendo fili di nailon e ami. Alcuni pescatori, involontariamente e volontariamente, lasciano nelle spiagge gli ami innescati e le reti da pesca. In più qualche vandalo ha rimosso alcuni cartelloni dell’iniziativa presenti a Grottammare.

I cittadini chiedono sia al Comune sia alla collettività di non abbassare la guardia e segnalare alle autorità chi non rispetta le regole e mette seriamente a rischio la vita degli animali.

L’Amministrazione Comunale ha rinvenuto, nei giorni scorsi, qualche cartellone nascosto nelle siepi o nella sabbia. “Contiamo di ritrovare gli altri cartelli mancanti e di ricollocarli. In caso contrario ne rifaremo altri.Proseguiremo la campagna di sensibilizzazione a difesa dei nostri amici a quattro zampe. Nel 2015 vorremmo ampliare l’iniziativa già inaugurata a marzo” ha dichiarato l’assessore Daniele Mariani.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.115 volte, 1 oggi)