ANCONA – La Giunta Regionale, in collaborazione con il Consorzio di Bonifica delle Marche, l’Asur e il Coordinamento regionale enti accreditati, ha finanziato un progetto di circa 340 mila euro a favore dell’inserimento sociale di individui coinvolti dal drammatico mondo della droga.

I tossicodipendenti saranno impegnati nella pulizia di argini, fossi agricoli e dighe contro il dissesto idrogeologico.

A ciascun partecipante, che lavorerà sotto la visione di un tutor e di agronomi, sarà riconosciuta una retribuzione di 400 euro mensili.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 477 volte, 1 oggi)