CUPRA MARITTIMA – Il Comune di Cupra Marittima e la Picenambiente S.p.A., nell’arco delle prossime settimane attueranno l’estensione della Raccolta Differenziata a tutto il territorio comunale. A differenza però delle zone del centro urbano di Cupra attualmente servite con raccolta domiciliare tramite Servizio di Raccolta Porta a Porta Spinto, le aree rurali saranno coperte con una rete capillare di punti di conferimento, che sostituiranno l’attuale servizio di raccolta di prossimità, attuata mediante monoperatore.

Eliminati perciò i grossi cassonetti stradali che raccoglievano indistintamente tutti i tipi di rifiuti, gli stessi sono stati sostituiti con postazioni quasi domiciliari, distinguibili nelle tre classiche categorie di rifiuto: giallo (carta tetrapack), blu (plastica, alluminio, vetro) e infine verde( indifferenziata).

L’obiettivo primario consiste nell’incoraggiare ulteriormente l’utilizzo della già abbondante raccolta differenziata, giunta ormai al 67%, e apportare di conseguenza, maggiori vantaggi all’ambiente e all’economia. La Comunità Europea pertanto, impone un limite minimo del 65% di Raccolta Differenziata, se quest’ultimo non è rispettato, vengono imposte sanzioni nella misura di aumenti dei costi di conferimento nelle discariche.

Si ricorda che è attivo un servizio di ritiro gratuito domiciliare dei rifiuti ingombranti con cadenza bisettimanale prenotarsi per tempo telefonando al centralino del Comune. La ricicleria comunale è sempre aperta il mercoledì mattina dalle 10 alle 12, e il sabato dalle 9.30 alle 12.30.

Per maggiori informazioni è possibile contattare l’Ufficio Ambiente del Comune di Cupra Marittima, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13 allo 0735 776719 oppure tramite email: ambiente@comune.cupra-marittima.ap.it.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 257 volte, 1 oggi)