SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tra gli appuntamenti previsti nel calendario delle iniziative previste per celebrare il decennale dall’istituzione della Riserva Naturale Regionale Sentina, venerdì 14 novembre alle 20.30 si terrà un incontro pubblico presso il Break caffè di via Fratelli Cervi a Porto d’Ascoli in cui il comitato d’indirizzo e le associazioni ambientaliste discuteranno con gli agricoltori e tutti i portatori di interesse su come proseguire nel virtuoso percorso comune intrapreso, anche in prospettiva di progetti ben più cospicui da presentare nell’ambito del Piano di Sviluppo Rurale della Regione Marche.

L’ampia zona agricola della Riserva rappresenta, come noto, una notevole opportunità di sviluppo economico sostenibile per il territorio. Questo aspetto è una delle principali priorità contemplate dal Piano di Gestione dell’area protetta recentemente approvato dal Consiglio Comunale. Per raggiungere questo obiettivo, è però necessaria una vera e propria conversione delle attività e del paesaggio agricolo al fine di ripristinare colture tipiche e tecniche tradizionali che consentano anche un elevato livello di biodiversità.

Proprio con queste finalità è stato avviato un percorso di collaborazione con gli agricoltori dell’area protetta attraverso due associazioni del territorio, l’associazione “Sentina” e il club “Amici della Sentina”. In seguito ad alcuni incontri e scambi di opinioni, è scaturita l’idea di stimolare una serie di interventi volti al miglioramento ambientale del paesaggio agricolo.

Le associazioni hanno così presentato un progetto – pilota, condiviso con gli agricoltori e con la Riserva Sentina, finalizzato al ripristino di siepi, filari ed alberi camporili con specie tipiche. Tale progetto, denominato “Progetto per il miglioramento agricolo, ambientale e paesaggistico della zona agricola della Riserva Sentina”, si trova in una avanzata fase di attuazione e gli agricoltori aderenti hanno già ricevuto e piantato numerosi ulivi, alberi camporili e arbusti per il ripristino delle siepi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 293 volte, 1 oggi)