SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Samb ha battuto la Fermana con un risultato di 4-0. Di seguito riportiamo le dichiarazioni Presidente Manolo Bucci, mister Di Fabio, Padovani, il tecnico della Samb Andrea Mosconi e Napolano.

BUCCI: “Io domenica scorsa non ho messo al muro Mosconi ma ho semplicemente avuto da dire quello che ho visto analizzando come sono andate le cose in campo. Oggi è stata una bella vittoria dove la squadra ha dimostrato molta determinazione, cattiveria, lucidità e rapidità. Siamo stati superiori dal primo all’ultimo minuto. Non possiamo quindi che essere felici. Dobbiamo però da oggi ad iniziare un filotto di vittorie che ci servono per il nostro cammino perché come potete vedere nessuno si ferma, né chi ci è davanti né chi ci è vicino. Dobbiamo mostrare quella tanta voglia di portare a casa i 3 punti e un buon calcio proprio come abbiamo fatto oggi. Come fare a recuperare? Dobbiamo ripartire dallo spirito che si è visto oggi. E’ la medicina giusta per dare risposte importanti fuori casa”

DI FABIO: “E’ stata la partita più brutta dall’inizio della stagione. L’episodio dell’espulsione ha sicuramente chiuso la gara. Questo è un gruppo che sta avendo delle difficoltà a livello di infortuni e squalifiche. Solo due volte ho potuto schierare la formazione ideale quindi sono costretto a inserire giocatori fuori ruolo. L’incontro prima del rigore a parer mio era in equilibrio. Samb e Maceratese sono le squadre più forti di questo girone. La Maceratese ha giocatori di qualità e secondo me è la più attrezzata ma la Samb in casa è determinante”

PADOVANI: “Posso dire che il mio campionato inizia oggi. Sono molto contento anche perché mi mancava il gol. In quell’azione ci ho creduto molto ed è andata a buon fine. Era importante vincere ed è andata benissimo. Non c’è stata partita. Ora c’è da cambiare l’atteggiamento fuori casa ma stiamo sulla strada giusta. Il gruppo c’è e abbiamo tutti gli strumenti per raggiungere l’obiettivo”

MOSCONI: “Questa squadra in casa ha vinto sempre. Su 23 partite ne abbiamo vinte 22 qui. Ci tenevo a regalare questa soddisfazione ai tifosi. Abbiamo ottenuto una vittoria importante che ci ha scrollato di dosso un po’ di paura. Il gol di Carteri ci ha dato il là. Ho visto un bell’approccio, belle giocate, sempre palla a terra. Adesso dobbiamo iniziare l’opera avendo più fuoco fuori casa. E’ stata una gara quasi perfetta e la squadra ha lottato fino alla fine. Pepe in panchina? Secondo me in questa partita potevamo avere più sbocco con i terzini. In quanto all’assenza di Viti che non ha giocato a causa delle coliche renali, non avrei stravolto le cose. Mi dispiace comunque per lui perché avrei voluto inserirlo. Adesso dobbiamo dare un segnale importante fuori casa. C’è da rivedere qualcosa. Sappiamo che dobbiamo crescere e fare qualcosa in più. E’ una questione di testa e di applicazione. Oggi ad esempio Borgese non ha sbagliato una palla mentre domenica scorsa ne ha perse due importanti. Peccato che oggi Napolano non abbia segnato il rigore”

NAPOLANO: “Un po’ di rammarico sul rigore non segnato c’è ma oggi era importante vincere quindi va bene così. Sono stato un po’ sfortunato. Diciamo comunque che è meglio sbagliarlo sul 4-0 che su una partita decisiva.  Io non sono un regista ma ci sono partite che mi permettono di farlo. Oggi dopo che sono rimasti in 10 c’era più spazio e mi sono abbassato un po’. Durante la settimana ci siamo detti che l’approccio sarebbe stato importante e oggi siamo stati bravi a chiudere l’incontro subito. Benissimo non aver subito gol nemmeno oggi. Stiamo trovando la giusta quadratura nonostante non ci fosse nemmeno Pepe. Per andare avanti basterebbe essere più decisi e determinati come oggi”

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 649 volte, 1 oggi)