MARTINSICURO – Doveva scontare 18 mesi di reclusione per reati legati allo spaccio, ma si era rifugiato a Martinsicuro, dove viveva stabilmente da qualche tempo. E’ stato così rintracciato e tratto in arresto in un appartamento della città truentina, nella serata di lunedi 3 novembre, Imed Hamouda, tunisino di 46 anni.

L’operazione è stata condotta dai carabinieri di Alba Adriatica che, dopo le formalità di rito, hanno trasferito l’uomo nel carcere teramano di Castrogno dove sconterà la sua pena.

I fatti per i quali il nordafricano era ricercato erano stati commessi in Trentino Alto Adige nel 2012.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 442 volte, 1 oggi)