SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Continuità. Solo ed esclusivamente continuità. Non poteva essere adottata una parola chiave migliore per poter dare un’ etichetta all’ attuale percorso rossoblu.

Dopo la pesante e sorprendente sconfitta subìta a Jesi e un clima che, nei giorni successivi, si è rivelato tutt’ altro che “comprensivo”, la Samb ha reagito facendo bottino contro un’ Amiternina non facile da tenere a bada.

Nonostante le numerose assenze gli undici di mister Mosconi hanno dimostrato che non è una chitarra mal accordata a rovinare un intero concerto. Ed ecco che ad emergere, aldilà di una tegola dovuta ad una squalifica o infortunio, è la sostanza di un gruppo affiatato ma soprattutto consapevole: “La strada che abbiamo intrapreso è importante e dobbiamo dargli seguito disputando una grande gara domenica prossima perché altrimenti non abbiamo fatto nulla – ha commentato il tecnico della Samb – Prepareró il prossimo incontro che ci vedrà impegnati contro il San Nicoló in maniera ancor piú accurara perché secondo me sarà troppo bello, in caso di vittoria, portare a casa altri punti. Loro stanno facendo bene e nutro un grandissimo rispetto ma non guarderemo in faccia a nessuno”.

Al salto di qualità manca poco e Mosconi è il primo ad esserne cosciente: “Stiamo acquistando sempre di piú una mentalità vincente e da adesso in poi voglio vederla emergere dal primo minuto – ha proseguito –
Nota positiva di domenica è riscontrabile nelle numerose conclusioni calciate da fuori. Napolano ne ha tentate 4, Borgese 3 ma non solo loro. Era ora perché la squadra corta ti permette di farlo. Tutto questo è successo perché abbiamo acquistato una maggiore personalità. Le vittorie aiutano e grazie ad esse l’ autostima aumenta. Noi dobbiamo stare sempre nella metà campo avversaria e sono sicuro che quando i miei ragazzi capiranno pienamente questo messaggio potremo essere artefici di grandi prestazioni”.

Situazione infortuni: Viti e Botticini sono in attesa di un responso medico e prima di quel momento la loro condizione verrà tutelata attraverso una situazione di stand by. Baldinini è sulla via del recupero mentre Di Paola ha ripreso puntualmente i suoi allenamenti memore del fatto che, durante la gara contro l’ Amiternina, non ha avvertito alcun dolore. Nessun punto interrogativo su capitan Gigi Borghetti: “Per la nostra linea difensiva è fondamentale – ha spiegato Mosconi – Ti cambia tutto e ha il potere di trascinare un intero gruppo. Non possiamo regalarlo all’ avversario per 7 partite per cui contro il San Nicoló sarà presente”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 830 volte, 1 oggi)