SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sono momentaneamente sospesi i lavori anti-allagamenti in Viale Marinai d’Italia. Il cantiere è fermo da circa una settimana e non ripartirà prima di dieci giorni.

Va effettuata una variante al progetto, ciò non ci coglie di sorpresa”, dice l’assessore ai Lavori Pubblici, Leo Sestri. “Verrà approvata da Ciip e Ato. Intanto continuano i sopralluoghi sul posto. Stiamo lavorando nel rispetto del cronoprogramma. Entro febbraio completeremo totalmente l’intervento  nel lato est”.

La variante ha lo scopo di mettere in sicurezza la zona, attraverso l’installazione di palancole di sostegno. Di questo si è parlato martedì mattina in Municipio nella riunione tra i tecnici comunali e quelli della Ciip. All’incontro hanno preso parte anche Claudio Benigni e Gianluca Pasqualini, decisi a chiedere spiegazioni in merito alla situazione di Via Val Tiberina. Qui il progetto è stato notevolmente rallentato dalla difficoltà di completamento degli espropri, dovuta all’opposizione di alcuni privati.

Tornando al porto, Forza Italia sottolinea i problemi che la situazione sta creando ai cittadini e agli automobilisti. “In Via Marinai d’Italia e strade limitrofe si creano lunghe code – tuona il coordinatore Alessandro Capriotti – crediamo che l’amministrazione dovrebbe essere più attenta e vigilare per una conclusione rapida dei lavori e un ritorno alla normalità della viabilità”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.333 volte, 1 oggi)