SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il presidente dell’Anpi di San Benedetto del Tronto Antonio Bruni, il vice presidente Giuliano Chiavaroli, l’ex provveditore agli studi Romualdo di Scienza e Ian McCarthy responsabile della Casa della Memoria di Servigliano, hanno avuto un incontro a San Benedetto del Tronto con i coniugi inglesi, la signora Sheila James, figlia del tenente paracadutista della Air Force Ernest Albert James detto Jim insignito di Croce Militare, appartenente al controspionaggio inglese e con il consorte Denys Bennett.

L’incontro con i coniugi Bennett aveva lo scopo di ricostruire la missione di cui è stato protagonista il tenente James nel periodo dell’ottobre 1944 con il compito di portare in salvo i prigionieri inglesi in fuga dal campo di prigionia di Servigliano, missione questa di cui nulla esiste negli archivi dei paracadutisti custodito nel museo di guerra di Londra.

La ricerca parte da una memoria scritta dal tenente James ritrovata tra le carte nella sua casa dopo la sua morte e mai consegnata alle autorità militari inglesi.

Nella memoria James racconta di essere stato paracadutato insieme con altri militari dell’Air Force nel territorio di Ancarano e di aver avuto incontri con partigiani dell’ascolano e del teramano tra i quali Fausto Simonetti uno degli organizzatori della Resistenza locale, che curava il collegamento del Comando dell’VIII Armata alleata con le basi delle Marche e dell’Abruzzo e un certo di Matteo A. (è questo il cognome con la semplice iniziale del nome scritta nella memoria di James) che si pensa sia stato anche lui un paracadutista dell’esercito italiano.

 Il tenente James, aiutato nella missione da altri patrioti dell’Ascolano e del Teramano è riuscito a far imbarcare su pescherecci i prigionieri dopo averli radunati sulla spiaggia alle foci del Salinello, con destinazione Termoli riuscendo a metterli in salvo dalla cattura da parte delle forze tedesche presenti nella zona.

L’Anpi di San Benedetto si è impegnata con i coniugi Bennett a ricostruire più nel dettaglio quei fatti accaduti durante il periodo della Liberazione dei territori dell’Ascolano e del Teramano e fornire maggiori informazioni sull’operazione condotta dal tenente inglese James.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 294 volte, 1 oggi)