ASCOLI PICENO – Aveva ammazzato a colpi di pistola, il 15 settembre nel Fermano, due ex operai che erano andati a chiedergli soldi arretrati mai avuti per dei lavori effettuati. L’imprenditore Gianluca Ciferni si è ucciso nella notte tra il 19 e il 20 ottobre nel carcere di Marino del Tronto.

Si è impiccato alla grata della finestra del bagno utilizzando delle lenzuola. A confermare la notizia è stato l’avvocato dell’imprenditore.

Da alcune indiscrezioni pare abbia lasciato una lettera, dove sarebbe spiegato il perché dell’estremo gesto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 668 volte, 1 oggi)