Saremo ipersemplificativi. Non entreremo negli studi econometrici, nelle ipotesi di moltiplicatore della spesa e dal taglio delle tasse. Ci si perdoni se per una volta cercheremo di farci comprendere da tutti, anche quelli che credono davvero che nel 2015 saremo sommersi da una nuova ricchezza. Facciamo i disegnini. Poi, sulle linee rette, potremo arzigolare a dovere.

Il Pil italiano 2014 è stato stimato, nella nota di aggiornamento del documento Economia e Finanza del 30 settembre 2014, in 1.626.500.000.000 euro. Che è il valore dell’insieme dei beni e servizi prodotti in un anno.

La Legge di Stabilità 2015 Renzi-Padoan interviene in questo modo. Tagli alla spesa pubblica per 15 miliardi, riduzione di tasse per 18 miliardi, circa 3 miliardi da recupero evasione.

Se a 1.626.500.000 tolgo 15 miliardi di spesa pubblica, significa che pago meno stipendi, servizi, prodotti per 15 miliardi. Dunque il taglio della spesa porterà il reddito a 1.611.500.000.000 euro (sappiamo che è più complicato di così e che il reddito dovrebbe diminuire per una cifra che supererà i 20 miliardi: ma si legga la premessa di cui sopra). Attenzione: 15 miliardi di tagli significa, oltre che servizi e investimenti in meno, anche che quel denaro smette integralmente di circolare.

A questa cifra aggiungiamo i 18 miliardi di minori tasse. Attenzione: fingiamo che tutta la tassazione venga spesa, quindi ipotesi di risparmio 0% (inverosimile) e ipotesi che tutto il reddito detassato venga speso in Italia e non, ad esempio, per un viaggio a Lugano. In questa iper-ottimistica e irrealistica opzione, il reddito salirebbe a 1.629.500.000.000.

A questi aggiungiamo gli ipotetici 3 miliardi recuperati dal sommerso. Andremmo a 1.632.500.000.000.

Quindi nella migliore delle ipotesi, fatte salve tutte le complicanze di cui ora non ci interessiamo, l’aumento del reddito nazionale sarebbe di circa 6 miliardi di euro, 0,4% del Pil.

Sappiamo che probabilmente l’effetto sarà di gran lunga peggiore. Ma, come dire: rallegratevi pure di una manovra a somma zero mentre l’Italia sta sprofondando.

ANCORA PIU’ SEMPLICE! Il tuo reddito è 100, ti taglio 10 di spesa pubblica e ti do 10,5 di diminuzione delle tasse. Sperando che spendi tutti i 10,5, ho un gioco a somma zero. Se hai timore per la situazione generale e risparmi, vai sotto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 422 volte, 1 oggi)