SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Quest’ottobre scendiamo in piazza per rivendicare il diritto allo studio, considerando che ormai da mesi portiamo avanti la proposta di legge regionale rightsarecoming. Ci battiamo per ottenere una scuola a misura di studente per apportare reali agevolazioni e miglioramenti sui trasporti, libri di testo, accesso paritario ai servizi e scuole aperte per progetti pomeridiani. Questo è il pensiero de “La Rete degli Studenti Medi” in merito alle manifestazioni previste il 10 ottobre a San Benedetto del Tronto e ad Ascoli.

Nel mirino degli organizzatori la nuova riforma proposta dal premier Matteo Renzi che a parere degli studenti “vuole apportare cambiamenti drastici al nostro modello di società, inserendo i privati nelle scuole. Edilizia, Rappresentanza, Diritto allo Studio, Libri di Testo e Didattica, invece, non sono state minimamente considerate”.

A San Benedetto il corteo partirà alle 8 dal Liceo Scientifico Rosetti per poi arrivare fino a viale Pasqualetti, dove poi saranno creati tre gruppi articolati in azione concreta su alcune strutture urbane (si dipingeranno alcuni muri). Seguirà una discussione propositiva sulla Grande Bellezza (nel giardinetto attiguo alle Scuole Medie Sacconi) e una riflessione sul “Patto Scuola” con dibattito aperto.

Ad Ascoli il corteo partirà alle 9 dalla stazione e arriverà fino a Piazza del Popolo, dove anche qui saranno previsti tre gruppi per discutere su come rivalutare i tre luoghi più frequentati dai ragazzi all’interno della città: Piazza del Popolo, Chiostro Sant’Agostino e Giardini Colucci. Prevista la realizzazione live di un murales per gli studenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 584 volte, 1 oggi)