SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dicono che il terremoto con la magnitudo più alta mai misurata sia avvenuto in Cile nel 1960. Da questo momento in poi, su Wikipedia, aggiungeranno che, in verità, la più alta energia sprigionata dal fenomeno preso in esame si sia manifestata domenica 28 settembre allo stadio Riviera delle Palme.

Nessun maremoto o spaccature della terra ma solo una grandissima passione che, pervadendo l’intero ambiente, ha accompagnato la lotta di 11 giocatori scesi in campo in una condizione di totale emergenza. Anche questa volta la Samb ha messo tutto in cassaforte grazie ad una straordinaria rimonta realizzata contro il Fano: l’ingresso di Valim, giunto nel corso della ripresa, ha mutato clamorosamente il volto di una gara che sembrava ormai segnata. Ed ecco che il cambio giusto nel momento più giusto si è rivelato non solo convincente ma anche vincente.

In questa partita i tifosi sono stati determinanti  – ha commentato il Presidente Manolo Bucci – Loro sono il nostro valore aggiunto e sono davvero entusiasta di questo calore che ci da sicuramente molta più motivazione per andare avanti. Domenica abbiamo giocato contro una squadra attrezzatissima e in condizioni incredibili data l’assenza di elementi importanti. E’ stata una vittoria di gruppo, ottenuta con il cuore, e di grande sacrificio”.

Ed è stato proprio il sacrifico uno dei protagonisti di questa gara dove un discreto numero di giocatori ha dovuto ricoprire un ruolo diverso rispetto a quello del proprio curriculum: “Dobbiamo essere soddisfatti di come siano andate le cose – ha proseguito il Presidente rossoblu – Adesso dobbiamo semplicemente pensare al prossimo match contro la Civitanovese e concentrarci al 101% durante tutto il percorso restante. Il campionato di serie D è salito di livello e questo è un girone ben attrezzato. E’ necessario restare calmi, avere umiltà, massima concretezza e fare il possibile affinché ci sia più fiducia. Questo club non merita assolutamente questa categoria. Io e Moneti – ha concluso Bucci – siamo in piena sintonia e abbiamo una grande determinazione per raggiungere i nostri obiettivi. Non molliamo”

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 976 volte, 1 oggi)