GROTTAMMARE – Chalet-Ristorante “Peccato solo d’Estate”: per ospitare l’incontro tra lo stato maggiore della Samb e Riviera Oggi. Non ci sarebbe potuto essere un luogo meno evocativo; il vento settembrino sembra aver spazzato via tutte le incomprensioni estive, quando – amplificate dall’incertezza societaria – le parole di Moneti mal si accordavano con quelle del direttore.

Ora la cena si apre con abbraccio e bacio tra i due, e una foto rubata prima che il primo lasci la cena per un impegno non prorogabile. Restano tutti gli altri vertici societari, da Mosconi a Bucci, che vanno a formare un intreccio di personalità vario e divertente. Arcipreti si aggira tra gli invitati come una volpe, tra avvertimenti a Bucci (“Questi scrivono tutto, attento”) e considerazioni sapide per tutti gli altri.

E’ lui a mettere Bucci davanti al direttore, sul tavolo, mentre Mosconi – seguendo l’innata vocazione da allenatore – sceglie il resto dello schieramento: “Pisani, Gnani si mette tra me e Piccoli, tu vai più in là sennò mi costringi a parlare di calcio tutta la sera“. Ne parlerà comunque, suo malgrado, mentre – sorprendentemente – il gossip (seppur d’annata, e sempre a tema Samb) attraverserà spesso le conversazioni dall’altra parte del tavolo, tra Bucci, Perotti e Flammini.

Un’accozzaglia giornalistico-societaria del genere, tra buon pesce e Samb, non poteva finire male; è stata una bella cena, con una grande speranza: ripetere la serata a maggio, per festeggiare qualcosa di molto più importante.

Alla fine della serata allo chef Fabrizio viene regalata la maglia ufficiale della Samb con tanto di nome e numero sulle spalle. Il 10 naturalmente, il regista della serata è lui.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.595 volte, 1 oggi)