SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La sperimentazione in Viale De Gasperi continua a non piacere al centrodestra. Dopo le contestazioni di Pasqualino Piunti, a proposito della chiusura dell’incrocio con Via Asiago, è la delegazione giovanile di Forza Italia a definire un “fallimento” l’iniziativa dell’amministrazione comunale.

“È ormai venuta alla luce la totale inadeguatezza del nostro primo cittadino nell’affrontare i problemi che affliggono questa città”, dichiara il coordinatore locale Valerio Pignotti. “Molte volte, come in questo caso, nel tentativo di risolvere un problema lo peggiorano. La chiusura dell’incrocio crea non pochi disagi alla circolazione durante tutte le ore, in particolare modo durante le ore di punta e all’uscita dei nostri ragazzi dalle scuole; disagi si riscontrano anche sulla Statale Adriatica che viene presa d’assalto dagli automobilisti che cercano una via di fuga dall’ingorgo”.

Per il movimento azzurro, la giunta “ha gli occhi chiusi e le orecchie tappate per non vedere quello che accade quotidianamente proprio davanti al Municipio”.

“Forse – prosegue Pignotti – la creazione di piccoli dossi artificiali con delle strisce pedonali possono ovviare al meglio il problema”. Tuttavia, Luca Spadoni spiegò che quello della sicurezza non è stato l’unico aspetto analizzato dall’amministrazione. “Li si intersecano diverse direttrici – disse l’assessore alla Viabilità – c’è pure un forte conflitto di macchine”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 734 volte, 1 oggi)