SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Il mare non è solo turismo, spiagge e ombrelloni. Spesso il mare è sinonimo di storia, e sono tante, da questo punto di vista le storie che San Benedetto ha da raccontare. La nostra città ha deciso di farlo con 3 mesi, dal 20 settembre al 14 dicembre, interamente dedicati alla cultura, 3 mesi in cui il centro focale sarà proprio il mare.

Si parte il 20 e il 21 settembre con uno dei classici simboli, uno dei contenitori per eccellenza della cultura del mare: l’anfora.

In occasione delle 2 giornate europee del patrimonio infatti il polo museale museo del mare rimarrà straordinariamente aperto e in particolare sabato 20 settembre, a partire dalle ore 17 partirà la conferenza dal titolo”Anfore antiche e rotte mediterranee.Antica economia e moderna civiltà marinara”con intervento della dottoressa Elena Di Filippo Balestrazzi, che descrive l’evento come “un modo unico per raccontare uno strumento, ovvero l’anfora, che è simbolo di sviluppo economico, di porti, rotte e traffici che videro nascere, prosperare e infine decadere il nostro Mediterraneo, un contenitore che oltre a trasportare le sue preziose derrate si fece testimone di scambi, contatti ed esperienze umane”.

Il 12 ottobre sarà poi la volta della “Giornata Nazionale delle famiglie al museo” quando in contemporanea prenderanno corpo due eventi, nel pomeriggio infatti, a partire dalle ore 16 presso il museo ittico un laboratorio didattico andrà alla scoperta dell’ecosistema marino, con l’occasione di costruire un piccolo  acquario in cartone, allo stesso orario invece presso il Museo delle Anfore, l’evento “Mosse dal Vento” racconterà la storia delle vele dell’Adriatico.

Per finire in bellezza invece, dal 24 ottobre al 14 dicembre, una serie di eventi ravviveranno il panorama culturale della riviera, tra i tanti eventi in agenda nel periodo ricordiamo: “Le immagini dell’Adriatico”, mostra fotografica di Alberto Cicchini, aperta ai visitatori dal 24 ottobre al 3 dicembre presso la banchina di riva nord “Malfizia”al porto, dove il 22 novembre invece verrà presentato il concorso internazionale fotografico teso a valorizzare i patrimoni culturali dei paesi che si affacciano sull’Adriatico dal nome”Adriatic Photo Contest“.

Sempre il 22 novembre invece Il PalazzoPiacentini aprirà le sue porte al concerto del quartetto Vivaldi intitolato “Suoni dell’Adriatico” , per concludere, presso la Biblioteca Comunale “G.Lesca”, dal 3 al 29 novembre saranno disponibili alcune mostre documentarie tra cui quella intitolata “Mondi Adriatici: storie, culture, miti e tradizioni, che resterà visitabile dal lunedì al venerdì dalle 8 e 30 alle 19 e 30 e il sabato dalle ore 9 alle ore 13.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 318 volte, 1 oggi)