GROTTAMMARE – Il Movimento 5 Stelle della località grottammarese denuncia disagi registrati e verificati in varie zone della città. Sono stati posti punti e tematiche, dove è richiesto un intervento dell’amministrazione comunale. Riportiamo e pubblichiamo il loro comunicato:

Mercatini: mercatini estivi e selvaggi sul lungomare: perché? Ci saremmo aspettati controllo da parte di chi ha la competenza in quest’ambito, come i vigili urbani, che dovrebbero e devono seguire le fasi di allestimento in modo da permettere agli ambulanti di avere corsie preferenziali per effettuare carico e scarico merci, di occupare spazi che non intralcino rastrelliere o accessi alla spiaggia libera, e ancora evitare di scontrarsi con turisti e residenti che passeggiano, con i ciclisti che percorrono il lungo mare senza avere una corsia ben segnalata, delimitata.

La Val Tesino dimenticata: strisce  pedonali inesistenti in via San Martino con uscita sulla Valtesino.
Persiste da qualche tempo una situazione ibrida e pericolosa: chi attraversa, bicicletta o pedone che sia, si trova le auto che, rallentando, si arrestano per necessità sul passaggio pedonale impedendo sostanzialmente l’attraversamento in sicurezza di cicli e pedoni. Per dovere di cronaca riportiamo un episodio fra tanti: qualche giorno fa un signore con sedia a rotelle motorizzata invano cercava di attraversare e fra le mille difficoltà, oltre il danno la beffa, grazie ad una segnaletica inadeguata, automobilisti senza senso civico rispondevano:’Abbiamo noi la precedenza!’.
Un atto d’inciviltà alimentato dalla mancanza di segnaletica precisa.

Il porta a porta spinto: chiediamo la collaborazione a tutto tondo di Picenambiente: ogni infrazione deve essere fotografata e girata all’ufficio competente il quale deve provvedere con controlli, così da arginare e disincentivare l’abbandono dei rifiuti (tramite controllo del contenuto), fintanto che al progetto ‘bar code’ non si realizzi. 
La cittadinanza va educata ANCHE con la sanzione e soprattutto va informata con cartelli in loco che ricordino giorni e orari per il conferimento dei rifiuti, i numeri di telefono per il ritiro degli ingombranti, così da evitare scene di urbana follia.

Un appunto sull’utilizzo degli spazi comunali (e quindi dei cittadini): anche quest’anno cabaret amore mio e studio movimento hanno usufruito dello scenario del Parco delle Rimembranze, benissimo. Anzi, speriamo anche di veder recitare e giocare i bambini della scuola elementare G. Speranza che a tutt’oggi praticano l’attività sportiva in un sottotetto, sprovvisto d’idoneo ricambio d’aria, in uno spazio che, a esser generosi, definiremmo angusto. Aspettiamo, come promesso dal consigliere di maggioranza Lina Lanciotti durante un incontro scuola/famiglia che con il nuovo anno scolastico si attui la richiesta ormai di mesi fa affinché lo spazio di cui sopra possa esser dedicato anche agli alunni”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 519 volte, 1 oggi)