SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ricominciano le scuole e, contemporaneamente, pure i patemi delle famiglie. Per l’anno scolastico 2014-2015, solo per il corredo (penne, diari, quaderni, zaini…) si spenderà il 2% in più rispetto a dodici mesi fa. “Una famiglia media – denuncia il Codacons – dovrà mettere in conto una spesa annua compresa tra i 450 e i 490 euro a studente”.

Se si aggiungono anche i libri si arriva addirittura ad una media di 840 euro, con picchi fino a 1.100 euro. In tal senso, il Ministero dell’istruzione fissa ogni anno i tetti massimi di spesa, cui le scuole devono attenersi. “Capita però che gli istituti sforino il limite – prosegue il presidente Carlo Rienzi – costringendo le famiglie ad esborsi superiori alla soglia massima consentita”.

Motivo che spinge l’associazione a lanciare un’iniziativa in favore degli studenti marchigiani: “Segnalateci tutte quelle scuole della regione che, nel fornire l’elenco dei libri, hanno superato di oltre il 10% i tetti previsti dal Ministero a seconda del livello di istruzione. Provvederemo noi a denunciare gli istituti per omissione, abuso e aggiotaggio e per i danni economici prodotti alle famiglie”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 847 volte, 1 oggi)