SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Cresce l’emergenza alimentare in Italia e anche nel Piceno. Complice la crisi, un numero sempre maggiore di famiglie sono costrette a richiedere un aiuto, specie alimentare, alle molte strutture caritative e di sostegno distribuite sul territorio Piceno, che vengono rifornite dal Banco Alimentare con sede nel Centro Agroalimentare di San Benedetto del Tronto.

Secondo il rapporto Istat “La povertà in Italia” dello scorso 14 giugno, nel 2013 circa sei milioni di persone sono in stato di povertà assoluta (il 10% della popolazione italiana), di cui 1 milione e 434 mila minori e 888 mila anziani. Il dato è aumentato di circa 2,6 milioni in soli due anni, specie nel Mezzogiorno.

Ad oggi, in Italia oltre 4 milioni di persone vivono al di sotto della soglia di povertà alimentare e il numero è destinato a crescere. Tra i poveri il 10% sono bambini di età inferiore ai 5 anni, mentre il 14% sono anziani di età superiore ai 65 anni.

Le strutture caritative, a livello nazionale, che sostengono le famiglie indigenti, grazie all’erogazione del ‘pacco alimentare’ e di pasti caldi, sono circa 15 mila, di cui quasi 9 mila convenzionate con la Rete Banco Alimentare.

Solo nelle Marche sono 45 mila, pari al 3% della media nazionale, le famiglie che si rivolgono al Banco Alimentare, di cui ben 22 mila nella sola zona Marche Sud (Ascoli Piceno, Fermo e Macerata).

Nella zona Marche Sud opera la Fondazione Banco Alimentare Marche del magazzino di San Benedetto del Tronto.

Nell’anno 2013 sono state raccolte e donate circa 1080 tonnellate di prodotti alimentari recuperati dalle aziende, grazie all’aiuto dei volontari che prestano quotidianamente il loro servizio alla comunità.

Il magazzino di San Benedetto del Tronto sostiene 104 Strutture Caritative tra cui mense dei poveri, centri di accoglienza, comunità per il recupero di tossicodipendenti, minori e ragazze madri, centri di solidarietà e Caritas.

Si terrà sabato 13 settembre, nella sede del Banco Alimentare di San Benedetto, un talk show sull’emergenza alimentare nel Piceno dal titolo “Il banco alimentare incontra le istituzioni”, organizzata dalla Compagnia delle Opere Marche Sud e dalla Fondazione San Giacomo della Marca, che ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni sul delicato tema della povertà in Italia, specie nel nostro territorio.

Interverranno al simposio il Presidente del Centro Agroalimentare, Luca Cardola, e l’Amministratore Delegato, Valeria Senesi, il Responsabile del Magazzino di San Benedetto del Tronto, Francesco Galieni, il vice Presidente del Gruppo Gabrielli, Barbara Gabrielli, le imprese donatrici Dimar e Cgm, le Strutture Caritative dell’associazione “Sulle Ali dell’Amore Onlus” di San Benedetto, la mensa dei poveri “Zarepta” di Ascoli Piceno, il Presidente Cdo Marche Sud, Emanuele Frontoni, il Responsabile della Colletta Alimentare dei punti vendita di Ascoli Piceno, Massimo Capriotti, il responsabile dell’iniziativa per le scuole “Donacibo”, Stefano Castagna, la dottoressa Roberta Benivegna del Tribunale di Macerata e Marco Bovara, rappresentante dei volontari per la Borsa Lavoro e i massimi rappresentanti delle Istituzioni locali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 348 volte, 1 oggi)