GROTTAMMARE – La squadra di Zaini ha disputato una buona gara ma è stata poco incisiva in attacco. Per fortuna il giovane Beni, figlio e nipote d’arte, ha salvato il risultato con almeno tre ottime parate

Beni 7: salva in almeno tre situazioni respingendo i tiri di Cossu e Bernabei. Tempestivo nelle uscite.
Berardini 6.5: inizia come terzino viste le tante assenze disimpegnandosi egregiamente in un ruolo non suo. Quando torna a centrocampo è un gigante.
Pergolizzi 5.5: qualche incertezza di troppo soprattutto nel primo tempo poi cresce alla distanza.
Lieti 5.5: il ragazzo classe ’96 soffre gli avversari andando spesso in difficoltà. L’impegno non è mancato. (29’st Papa sv: entra nel quarto d’ora finale. Troppo poco per giudicarlo).
Gibbs 6: vede cambiare due volte il partner di difesa ma lui è sempre puntuale negli interventi.
Spinelli 6: schierato a sorpresa da Zaini si disimpegna fin quando è rimasto in campo (19’st Ruggieri 6: l’emozione dell’esordio gli fa sbagliare un paio di stop ma col passare dei minuti prende confidenza con il campo).
Di Crescenzo 6: nel primo tempo ha una bella occasione ma il suo tiro finisce alto di poco. Per il resto ci mette impegno ma gli avversari lo controllano bene.
Carboni 6: inizia la gara da centrocampista per finire da difensore centrale. Non mostra difficoltà nel cambio di ruolo.
Mastrojanni 5.5: partita difficile nella quale gli arrivano pochi palloni giocabili. Lotta e sgomita ma nessun tiro in porta.
Iachini 5.5: partita sottotono per lui dal quale ci si aspetta sempre il guizzo vincente.
Girolami 5.5: Fatica a trovare la giusta posizione in campo. Finisce per essere inghiottino dai più esperti avversari (22’st Pomili 6: il classe ’96, prodotto del vivaio bianco celeste, entra in un momento difficilissimo del match posizionandosi laddove gli avversari imperversano. Ci mette grinta negli interventi.) (E.Ti)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 354 volte, 1 oggi)