SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Grande entusiasmo per le nuove maglie. I manichini sono letteralmente presi d’assalto da giornalisti e fotografi, che vogliono essere immortalati al fianco delle nuove divise.

Carlo Di Giovanni presenta gli ospiti: Sara Stellacci, titolare di Viva Sport, Maurizio Suaria, responsabile centro italia della Joma, il presidente onorario Fabio De Lillo e il direttore generale Giovanni Piccoli.

SARA STELLACCI: “Viva Sport quest’anno sponsorizza la Sambenedettese Calcio, siamo l’unico rivenditore autorizzato per il merchandising della Sambenedettese. Siamo il primo Joma-Point del centro Italia, e stiamo dando un buon esempio dato che stanno aprendo anche a Palermo e Brescia. Noi puntiamo a garantire merce sempre disponibile, con qualità e velocità, ci rivolgiamo al calcio ma anche agli altri sport.

MAURIZIO SUARIA: “Nonostante la difficile situazione economica, abbiamo implementato riusciamo a garantire. La sede Italiana della Joma è nata nel 2002, siamo cresciuti in fretta. Abbiamo appoggiato la Samb per la sua storia e per il suo progetto; siamo molto contenti di questo abbinamento e siamo felici di affiancarci al centro Viva Sport”

GIOVANNI PICCOLI: “Conosco la Joma da diversi anni, e al di là del rapporto sportivo c’è un rapporto umano molto importante. In questa sinergia con la Joma vorrei agganciarci una cosa importante. Spero che insieme ai 50 anni della Joma, nel 2015, si festeggi anche un risultato importante sul piano sportivo. Come eventuale terza maglia useremo quella blu della coppa – anche se non ha portato molta fortuna”

FABIO DE LILLO: “Sono qui per dare serenità, e so che Bucci e Moneti stanno lavorando per rendere questa società più forte. La Joma nel centro Italia è molto presente, e ora – al fianco di due ottimi presidenti – abbiamo una società seria su cui contare. La Joma conosce il passato glorioso di San Benedetto, che ha fatto la storia del calcio: oltre alla sua bellezza, questa città è conosciuta grazie alla Samb calcio. Finalmente la Sambenedettese avrà questa casa, che diventerà un punto di riferimento per quelli che vorranno avere con sé un pezzo della Sambenedetto sportiva. Io, dal canto mio, verrò sicuramente qui per comprare le magliette ai miei figli: spero ci siano anche le taglie da bambini”

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.188 volte, 1 oggi)