SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il 30 agosto ci sarà in città il corteo dedicato alla memoria di Pietro Sarchiè. Il commerciante di pesce era scomparso, mentre compieva il suo lavoro, il 18 giugno nei pressi di Macerata. I familiari si erano rivolti anche alla trasmissione televisiva “Chi l’ha visto” per ritrovarlo. Purtroppo il 5 luglio fu ritrovato il corpo senza vita di Pietro Sarchiè vicino a San Severino Marche. Per l’omicidio sono indagate cinque persone e la salma del commerciante è ancora sotto sequestro.

Alle 21 del 30 agosto si celebrerà una messa alla Chiesa della Madonna della Marina e subito dopo partirà la fiaccolata che attraverserà via Pizzi, via Montebello, l’isola pedonale a Viale Moretti e raggiungerà la rotonda Giorgini.

Il 28 agosto è stata fatta una conferenza stampa nel municipio di San Benedetto per presentare il corteo. Il primo cittadino Giovanni Gaspari ha dichiarato che tutto ciò è stato organizzato per chiedere giustizia nei confronti di chi ha commesso questo efferato delitto. Inoltre ha dichiarato di ammirare il coraggio e la forza dei familiari di Sarchiè per ottenere la verità su questa incresciosa vicenda.

La mamma e la figlia di Pietro Sarchiè, presenti alla conferenza, hanno voluto ringraziare tutte le persone che hanno dimostrato vicinanza e auspicano che la giustizia faccia il suo giusto corso. Inoltre hanno dichiarato che molti Comuni dove Sarchiè passava a vendere il pesce vogliono intestare una targa alla memoria del commerciante. Un altro segno di stima e riconoscenza che molta gente provava verso Pietro Sarchiè.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.353 volte, 1 oggi)