SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La noia può, a volte, farti compiere gesti sconsiderati. E anche stupidi. Ciò è capitato a un ragazzo nella tarda serata del 27 agosto.

Poco prima di mezzanotte un gruppo di ragazzi (7 giovani) sostava davanti ai distributori automatici del Conad di Corso Mazzini, in zona San Filippo Neri. Tramite le telecamere di sorveglianza è stato verificato che i giovani sostavano da 45 minuti lì davanti senza un apparente motivo. A un certo punto uno di essi, si è avvicinato all’ingresso del supermercato e ha cominciato, con dei forti calci, a sfondare una vetrata. Ancora non è chiaro se l’ha fatto tanto per compiere una bravata o per entrare dentro il negozio. Poco dopo si sono tutti dileguati dalla zona.

Nel frattempo i residenti che avevano sentito schiamazzi e i rumori hanno allertato i Carabinieri che si sono presentati sul posto insieme alla vigilanza del Conad giunta poco dopo. Compiuto il fattaccio il ragazzo protagonista della bravata, non pago, si è ripresentato sul posto con altri suoi due amici per mostrare ciò che aveva appena fatto non accorgendosi delle forze dell’ordine che l’hanno immediatamente bloccato.

I carabinieri stanno indagando per ricostruire esattamente l’accaduto. Lo sfondamento della vetrata, secondo i dipendenti del Conad, ha procurato un danno di circa 2000 euro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.737 volte, 1 oggi)