CUPRA MARITTIMA – Nei prossimi giorni i cittadini cuprensi vedranno recapitarsi a casa una lettera da parte dell’assessorato all’ambiente guidato da Anna Maria Cerolini. Il ricorso alla raccolta differenziata ha raggiunto un buon 67% ma il lavoro di sensibilizzazione non può interrompersi ora.

Dichiara l’assessore: “Cupra, per sua vocazione, è un paese turistico e accogliente e queste prerogative fanno sì che molti la scelgano come luogo ideale per trascorrere periodi di riposo. Durante questa estate però abbiamo dovuto registrare parecchie lamentele di turisti e cittadini per quanto riguarda la sporcizia delle strade. In alcuni casi era possibile trovare di tutto: le deiezioni dei nostri amici cani, mozziconi di sigaretta, sacchetti delle immondizie conferiti nei giorni non stabiliti dal programma di raccolta Porta a Porta”.

“Tutto questo – prosegue – è indice di inciviltà e maleducazione. La raccolta porta a porta è mirata appunto, a garantire la pulizia per le vie del paese. Purtroppo in questo periodo estivo abbiamo fatto più volte ricorso ai servizi aggiuntivi della Picenambiente, per via dell’abbandono di sacchetti dell’immondizia in strada, ignorando il calendario elle disposizioni della raccolta porta a porta.

Termina Cerolini: “Colgo l’occasione della lettera per ribadire gli orari e i giorni della raccolta: lunedì sacco giallo (carta)  e sacco blu (vetro e plastica), martedì e sabato indifferenziata, tutti i giorni l’umido e i pannolini presso gli appositi cassonetti. I sacchetti vanno lasciati davanti alla porta della propria abitazione dalle ore 6 alle ore 8. I turisti ospiti presso appartamenti e residence sono tenuti ad osservare queste regole, devono quindi essere informati adeguatamente dai relativi padroni di casa. Per qualsiasi informazione è comunque possibile contattare l’ufficio ambiente del Comune allo 0735776719.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 500 volte, 1 oggi)