SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – Lutto nel mondo del calcio. Un malore improvviso, forse un arresto cardiaco, ha messo fine alla vita di Giovanni Manari, 55 anni, ex calciatore professionista, allenatore e osservatore. A trovarlo ormai esamine nella sua abitazione di Paolantonio, sono stati i familiari. Giovanni, che al momento era solo in casa, era già morto da alcune ore, probabilmente per un attacco cardiaco.

Manari, nella sua carriera da calciatore professionista, ha vestito le maglie del Teramo, della Samb nella stagione 1980-81 (quella della promozione in B e del tragico rogo del Ballarin), della Civitanovese e della sua Santegidiese, dove ha anche iniziato la carriera da allenatore. A fine carriera vestì anche la casacca del Martinsicuro.

Dotato di grandissimo talento e di innata simpatia, era amato dentro e fuori dal campo. “Non riesco a pensare a Giovanni senza sorridere” uno dei pensieri dei tanti amici su facebook.

Giovanni lascia la moglie Amalia e il figlio Manuel, calciatore dell’Ascoli Calcio. I funerali si terranno lunedi 25 agosto, alle ore 11, a Sant’Egidio alla Vibrata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 7.759 volte, 1 oggi)