GROTTAMMARE- Il 17 agosto alle ore 21,30, presso il Teatro delle Energie, ha inizio la serata inaugurale della XII edizione del Festiva Liszt, in ricordo del soggiorno di Liszt a Grottammare.

Il grande compositore e musicista, considerato un precursore dei tempi, alloggiò nella città di Grottammare nell’estate del 1868 e ne rimase affascinato a tal punto da descriverla come luogo di pace e di serenità. Tantissime sono le lettere e le foto che testimoniano la sua vacanza a Grottammare.

Per la prima volta la manifestazione ospita un’orchestra: “I soliti Aquiloni” accompagneranno uno dei pianisti più richiesti del momento, Giuseppe Albanese, nella serata del 17 agosto, intitolata “Da Liszt a Nino Rota”. “Nino Rota- ha tenuto a precisare il direttore artistico Federico Paci- è stato un grande compositore di colonne sonore, morto esattamente 35 anni fa. Abbiamo voluto dedicare la serata a Nino Rota perché il suo genio e la sua musica non vada dimenticata.”

Il festival prosegue con lo spettacolo del 20 agosto “Liszt a 4 mani” con il Duo Paolo e Aurelio Pollice, il 22 agosto “Liszt… per due” con gli straordinari pianisti, originari di San Benedetto del Tronto, Costanza Principe e Umberto Jacopo Laureti, il 25 agosto “Da Bach a Liszt” con l’artista Ran Jia, figlia di Daqun Jia, uno dei più grandi compositore cinesi che per l’occasione ha composto un brano per clarinetto e pianoforte.

La manifestazione musicale si conclude il 27 agosto con il consueto incontro conferenza a cui parteciperà anche Jean Yves Clement, direttore artistico Lisztomania Festival di Chatoroux, a partire dalle ore 19 sotto le Logge di piazza Peretti, a seguire degustazione vini e infine alle ore 21,30 gran concerto del pianista francese Pierre Reach.

Il sindaco Enrico Piergallini ha commentato così l’evento: “La manifestazione conclude il fitto programma di iniziative dedicato al Vecchio Incasato, che quest’anno ha riscosso un grande interesse da parte del pubblico. Uno degli aspetti più importanti del Festival è il cosmopolitismo grazie al gemellaggio con Lisztomania Festival di Chatoroux (Francia) e grazie anche alla presenza di numerosi artisti internazionali. Il lavoro degli organizzatori del Festival è stato stupefacente: hanno ingaggiato i più grandi artisti del mondo musicale italiano e internazionale, a prezzi contenuti.”

La rassegna musicale è curata dalla Fondazione Gioventù musicale, sezione “Petrini”, presieduta da Rita Virgili e dal Direttore artistico Federico Paci, in collaborazione con il Comune di Grottammare.

Ingresso concerti: abbonamento 6 concerti 48 euro, ridotto fino a 20 anni 32 euro. Biglietto Chiesa Santa Lucia 10 euro, ridotto 6 euro. Teatro delle Energie: 15 euro, ridotto 8 euro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 376 volte, 1 oggi)