MARTINSICURO – A Martinsicuro da sabato 9 agosto è emergenza idrica. Tante le attività e le abitazioni con i rubinetti a secco, anche per diverse ore, proprio nella settimana clou dell’estate, quella di ferragosto. Sul piede di guerra cittadini, turisti e operatori, ma a mostrare il proprio disappunto per questa situazione è anche l’amministrazione comunale che punta il dito contro la Ruzzo Reti spa, società che gestisce il servizio idrico a Martinsicuro.

“Come amministratori – si legge in una nota a firma dell’amministrazione comunale – dobbiamo manifestare tutto il nostro disappunto per la carenza idrica in atto da sabato 9 agosto  e che rischia di compromettere seriamente l’economia turistica nel periodo più importante dell’anno per l’industria delle vacanze a Martinsicuro, oltre a recare importanti disagi ai residenti.

Non è più pensabile mettere in campo iniziative originali di ampio respiro per stimolare l’offerta turistica se poi viene a mancare per diversi giorni un bene di prima necessità ed assolutamente insostituibile. Invitiamo la Ruzzo Reti come ente gestore del servizio idrico a porre fine a queste problematiche in tempi brevi ed in modo definitivo, in quanto siamo davvero stanchi che tali disservizi tendano a ripetersi ciclicamente.

Nel contempo invitiamo tutti gli enti sovracomunali coinvolti, Regione in testa, a dare seguito a tutti gli investimenti programmati dall’Ente gestore, finalizzati a rendere la rete idrica e tutte le strutture connesse perfettamente adeguate alle primarie esigenze della costa nord della nostra Provincia che vede aumentare in modo esponenziale gli utenti in questo particolare periodo dell’anno”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 748 volte, 1 oggi)