SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Samb Beach Soccer batte cassa. Dopo l’inaspettata conquista dello scudetto, i rossoblu chiedono all’amministrazione comunale una sede tutta per loro. “Finora abbiamo rimediato solo sedi di fortuna – dichiara il presidente Roberto Ciferni – ci serve una degna sistemazione. Chiediamo un immobile in comodato d’uso gratuito dove poter portare avanti le nostre iniziative e mostrare i nostri trofei”.

Il Comune versa stagionalmente 20 mila euro alla Samb per la gestione della Beach Arena. Di questi, circa 13 mila occorrono per montare e rimuovere la struttura. “Nel 2013 – continua Cifermi – le nostre manifestazioni hanno generato un fatturato per gli alberghi di 150 mila euro. Abbiamo portato in Riviera una marea di presenze”.

Nel corso delle celebrazioni di giovedì mattina in Municipio, il Comune ha donato allo staff la riproduzione del monumento al gabbiano Jonathan Livingstone, simbolo della città. “Nel 2006 fu il centrosinistra a dare il via alla Beach Arena – ricorda il sindaco Gaspari – abbiamo ottenuto belle soddisfazioni, non pensavamo fino a questo punto. I trionfi inattesi fanno ancora più piacere”.

La Samb parteciperà prossimamente al Mondialito per Club in Brasile e all’Euro Winners Cup in Russia. “Noi facciamo sport, ma anche turismo – conclude Ciferni – contribuiamo all’economia cittadina”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 791 volte, 1 oggi)